Preliminari Champions League, i risultati. Disastro Roma, Celtic avanti col brivido, ok Monaco.

Pubblicato il autore: alessandro marone Segui

Si sono giocate ieri le gare di ritorno dei preliminari di Champions League. Disastro Roma all’Olimpico: 0-3 e due espulsioni (rosso diretto per De Rossi ed Emerson Palmieri), avanza il Porto. Ok il Monaco che elimina il Villarreal, Celtic avanti col brivido in Israele, passano anche Ludogorets e Legia Varsavia. Giovedì 25 agosto a Montecarlo (ore 18:00) il sorteggio dei gironi di Champions League, le prime partite in programma il 13 e 14 settembre.
Preliminari Champions

Prosegue la maledizione delle squadre italiane: dopo l’1-1 in Portogallo, la Roma crolla all’Olimpico e saluta amaramente la Champions. I giallorossi vanno subito sotto di un gol grazie al colpo di testa di Felipe (8′), prima dell’intervallo intervento killer di capitan De Rossi (impiegato come centrale di difesa al posto dello squalificato Vermaelen) su Maxi Pereira (costretto ad abbandonare il terreno di gioco) e giallorossi in inferiorità numerica, come nella gara d’andata. In avvio di ripresa altra follia, stavolta di Emerson Palmieri (in campo da pochi minuti) e Roma addirittura in 9; i ragazzi di Spalletti ci provano con generosità, ma il Porto approfitta della superiorità numerica e degli spazi a disposizione e colpisce con un micidiale uno-due firmato Miguel Layun (73′) e Jesus Corona (75′). Porto alla fase a gironi, Roma in Europa League.

Leggi anche:  Dzeko-Fonseca, c'è la rottura. La Juve alla finestra

Reduce dalla vittoria (2-1) in Spagna, il Monaco supera il “Sottomarino giallo” anche al Luis II: dopo essere aririvati ai quarti di finale nella stagione 2014/2015 (monegaschi eliminati dalla Juventus) e un anno di assenza, i biancorossi tornano nella fase a gironi. Decide il match il rigore concesso nel finale di gara dall’arbitro svedese Eriksson per fallo di mano di Musacchio e trasformato da Fabinho.

Il Celtic esce sconfitto dal campo dell’Hapoel Beer-Sheva, ma, forte del 5-2 dell’andata in Scozia, si qualifica. Dopo un quarto d’ora il portiere dei biancoverdi Gordon para il rigore di Radi, ma gli israeliani passano comunque in vantaggio sei minuti più tardi grazie allo stacco di testa di Sahar (appena entrato in campo) su corner. In avvio di ripresa Hoban firma il raddoppio, gli israeliani provano il colpaccio, il Celtic resiste e conquista la qualificazione.

Leggi anche:  Roma-Spezia 4-3: Pellegrini salva tutto in pieno recupero

Missione compiuta anche per i bulgari del Ludogorets che pareggiano 2-2 in casa dei cechi del Viktoria Plzen (l’andata era finita 2-0). Botta e risposta nei primi minuti: padroni di casa in vantaggio con Duris (7’), Misidjan (a segno anche nella gara di andata) pareggia al 17’. Il colpo di testa di Mateju riporta avanti il Viktoria Plzen, in pieno recupero Keseru fissa il risultato sul 2-2.

I campioni di Polonia del Legia Varsavia eliminano gli irlandesi del Dundalk e, dopo 20 anni, tornano nella fase a gironi della Champions League. Passaggio del turno in bilico fino all’ultimo: gli ospiti erano passati subito in vantaggio con un gran gol di Robert Benson, al 67’ Hlousek aveva lasciato i suoi in inferiorità numerica (doppia ammonizione), al 92’ Kucharczyk spegne le speranze irlandesi e mette in cassaforte la qualificazione.

Leggi anche:  Serie A femminile, questo fine settimana si disputa la dodicesima giornata


I risultati:

Roma – Porto: 0-3

Monaco – Villarreal: 1-0

Hapoel Beer-Sheva – Celtic: 2-0

Viktoria Plzen – Ludogorets: 2-2

Legia Varsavia – Dundalk: 1-1

Le partite in programma stasera (ore 20:45)

Apoel – Copenaghen (and. 0-1)

Rostov – Ajax  (and. 1-1)

Manchester City – Steaua Bucarest  (and. 5-0)

Salisburgo – Dinamo Zagabria  (and. 1-1)

Borussia Moenchengladbach – Young Boys  (and. 3-1)

  •   
  •  
  •  
  •