Sorteggi Champions League: Porto-Roma, curiosità numeri e statistiche

Pubblicato il autore: Veronica Sgaramella Segui

orteggi Champions League
Dall’ultima volta che la Roma ha affrontato il Porto sono trascorsi ben trentacinque anni e adesso, tra appena dodici giorni, le strade dei due club si incroceranno ancora una volta, dapprima nel match d’andata che si disputerà allo Stadio do Dragao alle 20:45. I sorteggi Champions League e il relativo esito per la squadra guidata da Luciano Spalletti è “andato bene” solo in parte: dopo aver schivato il colpo Manchester City-Guardiola, ai giallorossi è capitata la seconda alternativa più temibile.

Il Futebol Clube do Porto, abbreviato in FC Porto, vanta infatti un organico compatto affidato al neo allenatore Nuno Herlander Simões Espírito Santo meglio noto come Nuno, subentrato a Julen Lopetegui. Il tecnico portoghese, ha iniziato la propria carriera come preparatore dei portieri al Màlaga, per poi fare da assistente sulla panchina delPanathīnaïkos e divenire in seguito allenatore del Rio Ave e del Valencia, rispettivamente dal 2012-2014 e 2014-2015 e vanta nella propria visione di gioco, una propensione significativa verso un calcio rapido e aggressivo, focalizzato sulla fase offensiva.

L’esito dei sorteggi Champions League odierno, metterà nuovamente a confronto lupi e Dragões (Draghi) dopo molto tempo. L’ultima sfida risale difatti al 1981/1982, quando i biancoazzurri ebbero la meglio sul club capitolino, battendoli nel corso degli ottavi di finale della Coppa delle Coppe grazie al risultato di 2-0 nella gara d’andata e 0-0 in quella di ritorno, verificatasi anche allora allo Stadio Olimpico. A distanza di quasi quarant’anni, per poter accedere alla fase a gironi della Champions League, Porto e Roma si sfideranno di nuovo prima in casa dei lusitani il 17 agosto e poi in quella dei romani, il 23 agosto. Gli uomini di Luciano Spalletti dovranno in quest’occasione, sfruttare il match casalingo a proprio vantaggio, in modo da poter tornare per il terzo anno consecutivo a disputare la più prestigiosa competizione calcistica europea.

Un’altra statistica non esattamente a favore della Roma, è quella che vede le italiane sconfitte ai playoff di Champions League in maniera continuativa ormai dal 2010. La maledizione dei preliminari ha infatti visto cadere inizialmente la Sampdoria, battuta dal Werder Brema. Nel 2011 e nel 2012 poi, a precludere l’ingresso in Champions all’Udinese fu prima l’Arsenal e poi il Braga, mentre il Napoli nel 2014 è stato eliminato dall’Athletic Bilbao e la Lazio nella scorsa estate ha avuto la peggio contro il Bayer Leverkusen. Curiosamente, a negare la chance ai biancocelesti di ottenere la qualificazione diretta in Champions League 2015-2016 è stata proprio l’AS Roma: nel decisivo derby di ritorno del 25 maggio 2015, i giallorossi battendo 1-2 i rivali laziali, hanno guadagnato il secondo posto e il relativo accesso in Champions.

Nel corso della fase a gironi in questione, la Roma ha poi incontrato per l’appunto il Bayer Leverkusen il 20 ottobre e il 4 novembre 2015, riuscendo a pareggiare 4-4 nella BayArena e ottenendo al ritorno un 3-2 all’Olimpico. Il Napoli invece, arrivato terzo alle spalle della squadra capitolina nel 2013-2014, dovette affrontare senza successo il club spagnolo di Bilbao; la rivincita partenopea sui giallorossi è tuttavia arrivata alla conclusione di questa stagione dal momento in cui, dopo diversi sorpassi reciproci, gli uomini di Sarri sono riusciti a classificarsi secondi con 82 punti, 2 in più rispetto a quelli guidata da Spalletti.

Tanto è bastato ai giallorossi per ritrovarsi a dover affrontare i preliminari di agosto e starà proprio al tecnico toscano, conquistare per il terzo anno consecutivo il primo step della Champions League, precedentemente ottenuto con la qualificazione diretta dal suo predecessore Rudi Garcia. Spalletti, chiamato a raccogliere i resti della squadra dopo l’infelice epilogo della guida del francese (costata l’eliminazione agli ottavi di finale di Coppa Italia per mano dello Spezia), si è già dimostrato capace di risollevarne le sorti in seguito al suo recente ritorno e adesso, dovrà riuscire nell’impresa di battere ogni statistica avversa per avere la meglio con la sua Roma sul Porto, rivale insidioso ma non impossibile.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,