Champions League, incroci pericolosi sull’asse Spagna-Germania

Pubblicato il autore: Marco Roberti Segui

mi

Champions League, seconda giornata: Juve a caccia dei tre punti

Incroci pericolosissimi tra Spagna e Germania nel secondo turno di Champions League. Tante partite e tanti temi da affrontare per una competizione che, già dai gironi, propone partite ad alto tasso di spettacolarità. Aprono martedì i gironi E-F-G-H. La Juve sarà di scena a Zagabria contro la Dinamo (qui diretta tv e streaming). I bianconeri dovranno ritornare a Torino necessariamente con i tre punti dopo il pareggio interno contro il Siviglia nella prima giornata di campionato, altrimenti la strada per il passaggio del turno potrebbe complicarsi. Higuain sarà confermato dal primo minuto, con Dybala a supporto; è un’ipotesi al vaglio anche la difesa a quattro vista la penuria di centrali, colpiti da problemi fisici (indisponibili Benatia e Rugani). Cerca spazio da titolare Cuadrado, mentre l’ex Pjaca dovrebbe partire comunque dalla panchina. Interessante nello stesso girone della Juve è però anche Siviglia-Lione. Le due squadre, verosimilmente, si contenderanno il passaggio del turno a fianco della Juve e la doppia sfida sarà determinante il tal senso. Entrambe arrivano da sconfitte in campo nazionale e vorranno riscattarsi in Europa.

Seconda giornata Champions League: gli altri gironi (marted 27/9)

Nel gruppo F si affrontano in una classica della Champions degli ultimi anni Borussia Dortmund-Real Madrid. Arrivano da una vittoria nel primo turno; larga quella dei tedeschi, strappata nel finale quella degli spagnoli con un Morata che vuole prendere il posto di Benzema in attacco. Lo Sporting Lisbona tenterà il riscatto contro il Ludogorets. Prova dura per il Leicester di Ranieri. Le Foxes, reduci da un pesante tracollo in Premier (sconfitta per 4-1 contro lo United), vogliono regalarsi la prima gioia davanti al loro pubblico in Europa. Arriva però in Inghilterra il Leicester, cliente scomodissimo e affamato di punti dopo il pareggio in Danimarca contro il Copenaghen, che contro i belgi del Club Brugge proverà ad approfittare dello scontro diretto tra le potenze del girone. Il sorprendente Monaco riceverà la visita del Bayer Leverkusen e sempre nel gruppo E il Tottenham andrà a Mosca contro il CSKA nel girone più equilibrato, ma verso il basso.

Champions League, le partite di domani (mercoledì 28 settembre 2016)

Menù ricco anche mercoledì quando si affrontano i gruppi A-B-C-D. Il Napoli ha un’occasione importantissima in casa contro il Benfica. La squadra di Sarri ha vinto la prima partita in trasferta contro la Dinamo Kiev, mentre i portoghesi hanno pareggiato in casa contro il Besiktas. Vincere significherebbe portarsi a punteggio pieno e a ben cinque punti dalle aquile di Lisbona. Milik sarà al centro dell’attacco dopo aver riposato in campionato, si dovrebbe rivedere anche Allan e per il resto tutti confermati i titolari partenopei. Besiktas-Dinamo Kiev è sfida decisiva peri destini delle due con gli ucraini favoriti sui turchi che però giocano in casa. Ma la sfida più interessante è quella che riproporrà la semifinale dell’anno scorso, ovvero quella tra Atletico Madrid-Bayern Monaco nel gruppo C. Entrambe vittoriose nel primo turno sembrano avviate alla leadership nel loro girone, lasciando le briciole al PSV e alla matricola Rostov(che si sfideranno in Russia dove già un’altra olandese di recente, l’Ajax, ha subito una cocente sconfitta per 4-1 nei preliminari). Ancelotti contro Simeone, il nuovo Bayern contro il vecchio Atletico: i tedeschi sono partiti spediti in tutte le competizioni conoscendo solo il risultato della vittoria, mentre gli spagnoli hanno avuto qualche problema in patria, ma sanno sempre come affrontare queste partite. In attesa di vederle contro nella prossima giornata, invece, nel gruppo B si sfidano ancora a distanza Barcellona e Manchester City. I blaugrana saranno di scena a Moenchenglabach contro il Borussia, e gli inglesi saranno impegnati nella sfida, britannica, contro il Celtic Glasgow. Sia gli uomini di Guardiola che quelli di Luis Enrique hanno impressionato più di ogni altra squadra nella prima giornata e vorranno ripetersi con il solito gioco spumeggiante e ricco di gol. Chiude il gruppo A, al momento equilibrato, dove tutte le squadre hanno un punto in classifica. Il PSG che ha sprecato una grande occasione contro l’Arsenal(dominando e facendosi riprendere sull’1-1 nel finale) andrà in Bulgaria contro il Ludogorets, mentre l’Arsenal accoglie il Basilea che in Inghilterra ha riportato spesso grandi imprese(vittoria all’Old Trafford qualche anno fa per 2-1).

  •   
  •  
  •  
  •