Champions League pronta a partire. Inizia la strada verso Cardiff

Pubblicato il autore: Mario Grasso Segui

MillenniumStadium_Exterior_Day2_PatrickBinghamHall_blog

La Champions League riparte e lo fa con varie sfide interessanti. Le italiane in scena saranno ancora una volta solo due, vista l’eliminazione della Roma nei play off. Saranno Juventus e Napoli, con la prima che è a tutti gli effetti tra le favorite per la vittoria finale insieme alle solite Barcellona, Bayern e Real Madrid.

La griglia delle favoritissime si compone essenzialmente di queste quattro squadre. Tre non sono nuove in questo ruolo, avendo praticamente monopolizzato il podio di questa competizione alternatamente tra loro o insieme dalla stagione 2008/09. La vera novità è proprio la Juventus, che mai come quest’anno ha davvero tutto per trionfare. Non mancheranno le outsider, dalle più gettonate e sempre imprevedibili Atletico Madrid, PSG e Borussia Dortmund, passando per le londinesi Arsenal e Tottenham, che non punteranno certo a vincere ma che saranno brutti clienti per chiunque.

Il clou della prima due-giorni di Champions League è allo Juventus Stadium di Torino, dove i bianconeri sfideranno il Siviglia, tre volte vincitore delle ultime edizioni dell’Europa League e che punta questa volta ad andare avanti il più possibile nella massima competizione internazionale. Per la Juve subito un impegno insidioso sulla strada verso Cardiff, obiettivo dichiarato dei bianconeri.

Non solo Juve, ma anche Napoli, come detto. I partenopei saranno impegnati nella trasferta di Kiev contro la Dinamo. Gara non difficile, ma allo stesso tempo da non sottovalutare se si vorrà fare una bella figura in Europa. Nello stesso girone del Napoli va in scena anche la sfida tra Benfica e Besiktas, mentre in quello della Juventus ci sarà la sfida sulla carta scontata tra Lione e Dinamo Zagabria.

Quanto al resto del programma la sfida che sembra avere più spunti è quella tra PSG e Arsenal in programma a Parigi per il gruppo A. Sfida tutt’altro che scontata viste le difficoltà post-Ibra dei francesi. Nel gruppo C il Barcellona, grande favorito, ospita il Celtic, fresco di “manita” rifilata ai rivali storici dei Rangers nell’Old Firm. Il Manchester City, che ha appena festeggiato il trionfo nel derby contro i rivali dello United, ospita il Borussai Monchengladbach.

Il Bayern di Ancelotti se la vede invece in casa contro la matricola Rostov. Nello stesso girone fa il suo debutto anche l’Atletico Madrid, che va a far visita al PSV. I campioni in carica del Real Madrid se la vedono, invece, in casa contro lo Sporting Lisbona. Torna in Champions  il Borussia Dortmund, ospite del Legia. Esordio assoluto in Champions League per il Leicester dei miracoli di Ranieri, che parte alla volta di Bruges. Nel girone più imprevedibile (gruppo E), invece, il Bayer Leverkusen ospita il CSKA Mosca e guarda con interesse anche all’equilibrata Tottenham-Monaco.

Insomma, si parte. La corsa per Cardiff e per il Millennium Stadium, impianto che per la prima volta nella sua storia sarà il teatro della finale, parte ufficialmente. Si spezzerà lo strapotere del calcio spagnolo che, grazie a Barcellona e Real Madrid, si è portato a casa le ultime tre edizioni, oltre che ben cinque edizioni su otto a partire dalla stagione 2008/09? Staremo a vedere.

  •   
  •  
  •  
  •