Liste UEFA, chi giocherà in Champions League ed Europa League per le italiane?

Pubblicato il autore: Fausto Leone Segui

Uefa Champions League

Alle 24 di giovedì 1 settembre – ventiquattrore dopo la chiusura della sessione estiva di calciomercato – è scaduto il termine per la presentazione delle liste UEFA da parte delle squadre che parteciperanno alle competizioni europee nel corso di questa stagione. Il procedimento prevede la presentazione di due liste distinte (A e B) alle rispettive federazioni nazionali, che dopo averle verificate e validate le inviano alla UEFA per l’annuncio ufficiale.

La lista A include un massimo di 25 calciatori, fra cui 2 portieri e almeno 8 calciatori “cresciuti a livello locale”. Il Regolamento della UEFA definisce “giocatori a livello locale” sia i giocatori cresciuti nel club (che siano cioè stati tesserati per tre anni con il club fra i 15 e i 21 anni) che i giocatori cresciuti nella federazione  (giocatori tesserati per un altro club della stessa federazione per tre anni dai 15 ai 21). La lista A non può contenere più di 4 calciatori cresciuti nella federazione; e se una squadra ha meno di 8 calciatori cresciuti a livello locale in rosa, la lista si riduce di conseguenza dai 25 nomi previsti originariamente.

Mentre la lista A presentata ieri rimarrà bloccata fino alla fine della fase a gironi (e cioé fino a gennaio 2017), la lista B è molto più flessibile: essa include i calciatori nati dopo l’1 gennaio 1995 e tesserati da almeno due anni nel club. Soprattutto, il numero di calciatori da inserire in lista B è illimitato, e possono essere aggiunti nel corso della stagione (con l’obbligo di inviare la lista aggiornata non più tardi della mezzanotte del giorno precedente alla partita).

Le liste UEFA delle italiane in Champions League.
Nelle liste UEFA delle due italiane qualificate ai gironi di Champions League, la sorpresa più grande arriva dalla Juventus: i bianconeri infatti hanno tagliato lo svizzero Stephan Lichtsteiner, protagonista delle ultime stagioni e pure degli ultimi giorni di mercato. Chiuso dal neo-acquisto Dani Alves, e dal ritorno last-minute del colombiano Cuadrado, Lichtsteiner aveva chiesto incessantemente la cessione, ma l’unica interessata allo svizzero sembrava l’Inter – e Marotta era stato netto nel rifiutare il terzino ai nerazzurri. Per quanto riguarda il Napoli, l’escluso eccellente è il neo-acquisto Lorenzo Tonelli: il difensore ex-Empoli paga un’estate tormentata dal punto di vista fisico, che non gli ha permesso di allenarsi con continuità. Per il resto, Sarri potrà schierare tutti i nuovi acquisti, da Milik a Giaccherini, da Rog a Maksimovic.

JUVENTUS: Portieri: Buffon, Neto. Difensori: Chiellini, Benatia, Barzagli, Bonucci, Rugani, Dani Alves, Alex Sandro, Evra. Centrocampisti: Pjanic, Khedira, Cuadrado, Marchisio, Lemina, Sturaro, Asamoah, Hernanes. Attaccanti: Higuain , Mandzukic, Pjaca, Dybala.

NAPOLI: Portieri: Reina, Rafael, Sepe. Difensori: Albiol, Chiriches, Ghoulam, Hysaj, Koulibaly, Maggio, Maksimovic, Strinic. Centrocampisti: Allan, Diawara, Giaccherini, Hamsik, Jorginho, Rog, Zielinski. Attaccanti: Callejon, Gabbiadini, Lorenzo Insigne, Roberto Insigne, Mertens, Milik.

Le liste UEFA delle italiane in Europa League.
Le quattro italiane qualificate in Europa League quest’anno sono la Roma (sconfitta nei preliminari di Champions dal Porto), l’Inter, il Sassuolo e la Fiorentina. Le uniche sorprese, in questo caso, arrivano dai nerazzurri: nonostante la campagna faraonica, l’Inter ha infatti escluso dalla lista A i neo-acquisti Joao Mario e Gabigol, oltre a Kondogbia e Jovetic. I motivi vanno ricercati nel Fair-Play finanziario, e negli accordi sottoscritti con la UEFA dal presidente Thohir non più tardi di un anno fa: l’UEFA infatti impose che il valore della lista presentata dall’Inter non prevedesse un saldo negativo rispetto ai nomi presenti in lista durante l’ultima partecipazione dei nerazzurri all’Europa League (stagione 2014-15), limitando la lista a soli 22 elementi. I 90 milioni incassati negli ultimi anni dalle cessioni dei vari Kovacic, Guarin, Hernanes e altri (presenti nella lista del 2014-15) impallidiscono di fronte ai 215 milioni spesi nelle ultime campagne acquisti, con un saldo negativo di 125 milioni. Ecco perché la lista interista risponde più a criteri finanziari che tecnico-tattici, limitando di molto le scelte di De Boer che fra i nuovi potrà schierare solo Banega, Ansaldi e Candreva e che dovrà quasi certamente rivolgersi ai giovani della primavera per rimpolpare un centrocampo, ridotto a soli 4 elementi.

ROMA: Portieri: Alisson, Szczesny. Difensori: Bruno Peres, Manolas, Rüdiger, Vermaelen, Fazio, Juan Jesus, Seck, Emerson Palmieri. Centrocampisti: De Rossi, Strootman, Nainggolan, Paredes, Gerson, Florenzi. Attaccanti: Dzeko, Totti, Salah, Perotti, Iturbe, El Shaarawy.

INTER: Portieri: Handanovic, Carrizo, Berni. Difensori: Andreolli, Ansaldi, D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Nagatomo, Ranocchia, Santon. Centrocampisti: Banega, Brozovic, Medel, Felipe Melo. Attaccanti: Biabany, Candreva, Eder, Icardi, Palacio, Perisic.

FIORENTINA: Portieri: Tatarusanu, Dragowski. Difensori: Astori, Rodriguez, Olivera, Tomovic, De Maio, Milic, Salcedo. Centrocampisti: Badelj, Cristoforo, Ilicic, Sanchez, Vecino, Borja Valero, Bernardeschi. Attaccanti: Kalinic, Tello, Zarate, Babacar.

SASSUOLO: Portieri: Pomini, Consigli, Pegolo. Difensori: Antei, Peluso, Acerbi, Terranova, Cannavaro, Dell’Orco, Letschert. Centrocampisti: Gazzola, Missiroli, Magnanelli, Biondini, Duncan. Attaccanti: Iemmello, Matri, Defrel, Politano, Berardi, F. Ricci, Ragusa.

  •   
  •  
  •  
  •