Il Napoli affronta i turchi del Besiktas con la qualificazione all’orizzonte

Pubblicato il autore: matteo pietrosante Segui

L-Ra-uefa-turk-napoli-besiktas-1474363194Il Napoli di Sarri ospiterà i turchi del Besiktas, attualmente secondi nella Super Lig turca, mercoledì sera alle 20:45 al San Paolo per la terza giornata di Champions League.
La condizione di questo Napoli non è delle migliori vista la sconfitta rimediata per 1-3 contro la Roma di Spalletti e la perdita, cause nazionali, del bomber polacco Milik che stava facendo dimenticare ai tifosi napoletani la cessione di Higuain. Proprio per queste ragioni alla squadra partenopea serve rimettere insieme i pezzi e dimostrare sul campo internazionale di non aver smarrito la retta via, questo sarà il compito di Mister Sarri che dovrà fare a meno, oltre che di Milik, anche di un perno della difesa come Raul Albiol causa strappo al tendine posteriore del ginocchio.
Il Napoli che ci aveva abituato a gioco e solidità sembra aver perso un po’ di smalto e di fiducia nelle proprie capacità dopo la partita di Bergamo che ha visto la Dea vincere allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia per 1-0 e sopratutto dopo il big Match di sabato scorso  contro la Roma di Luciano Spalletti che ha visto i ragazzi di Sarri piegarsi per 1-3 al San Paolo sotto gli attacchi dei giallorossi. Malgrado cio e nonostante le assenze il Napoli sembrerebbe essere intenzionato a scendere in campo con il tipico 4-3-3 formato da Reina, Koulibaly, Maksimovic (ma non si esclude un esordio in Europa di Tonelli), Hysaj e Ghoulam come terzini, a centrocampo Hamsik, Jorginho e Allan, e infine il tridente d’attacco con Callejon, Insigne/Mertens e crediamo che Sarri continuerà a puntare su Gabbiadini punta centrale. Questi gli undici che dovrebbero scendere in campo. Volendo svolgere lo sguardo alla squadra ospite bisogna sottolineare come Senol Gunes abbia una squadra molto competitiva a livello nazionale e di rilievo su quello internazionale puntando su giocatori di tecnica ed esperienza come Quaresma e Inler (che non potrà giocare in quanto infortunato al dito), entrambi vecchie conoscenze del campionato italiano rispettivamente con la maglia dell’Inter e del Napoli. Per questo il Napoli dovrà stare attento ad un Besiktas attendista che colpirà al momento giusto.
La squadra Turca non va sottovalutata, negli ultimi anni durante il mercato estivo sono sempre arrivati bomber di caratura internazionale (spesso reduci da brutte stagioni) che nell’Antica Anatolia hanno ritrovato splendore, e ci vengono subito in mente Mario Gomez nel periodo post-Fiorentina e Demba Ba dopo la parentesi a Londra sponda Chelsea; ora i turchi hanno trovato in Aboubakar il goleador che sta facendo la differenza in campionato e nelle coppe. Non può inoltre non essere citato Tosun, capocannoniere del Besiktas con 5 reti in Super Lig Turco, che sta trovando spazio all’interno della squadra turca.

Va poi ricordato che oltre ai tre punti il Napoli potrebbe portare a casa anche la qualificazione in Champions, ammesso che vinca e che Dinamo Kiev e Benfica si annullino pareggiando, e sarebbe la prima qualificazione nella storia della Champions League soltanto alla terza giornata. Insomma il Napoli dovrà, per tutti questi motivi, puntare forte su questa partita con la consapevolezza che il risultato di mercoledì sera al San Paolo avrà delle ripercussioni anche sul campionato.

  •   
  •  
  •  
  •