Moise Kean entra nella storia della Juventus

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu
Kean Juventus
Moise Kean è il nuovo gioiellino in casa Juventus. Dopo aver fatto il suo esordio in Serie A contro il Pescara, entra ancor di più nella storia bianconera e del calcio. Infatti, a soli 16 anni è diventato il primo millenial a giocare nella Champions League, la coppia più prestigiosa. Nato nel 2000 è il primo a centrare questo obiettivo. Kean non è l’unico baby bomber ad aver giocato in simil competizione. Infatti, prima di lui hanno conquistato questo traguardo Celestine Babayaro, in campo a soli 17 anni con la maglia dell’Anderlecht, Alen Halilovic che debutta a 16 anni con la maglia della Dinamo Zagabria e Youri Tielemans sempre dell’Anderlecht, esordiente a soli 16 anni.
Il giovane Kean può però ambire ancora ad un altro record prestigioso, ossia quello di essere il marcatore più giovane della manifestazione. Al momento il record è detenuto da Peter Ofori-Quaye, ghanese che a soli 17 anni è andato a segno in Olympiakos-Rosenborg.
 

Moise Kean, il nuovo fenomeno

La Juventus ha un nuovo fenomeno in casa. È Moise Kean che a soli 16 anni sta incantando il pubblico bianconero. Esordio in Serie A e Champions League sono solo alcuni importanti traguardi raggiunti dal giocatore nel giro di una sola settimana. Il suo esordio, al posto di Pjanic ha emozionato tutti, in primis suo fratello che dagli spalti non è riuscito a trattenere le lacrime. Il futuro del giocatore è ancora molto lungo e soprattutto il suo procuratore è Mino Raiola, non uno a caso. Lo stesso mister Allegri ha dichiarato: “Abbiamo fuori Pjaca e Dybala in questo momento, quindi starà ancora con noi”. Non resta dunque che attendere il suo primo gol con la maglia bianconera.

Leggi anche:  Asta di Riparazione Fantacalcio 2023, i giocatori da acquistare: ecco i consigli, top e sorprese!
  •   
  •  
  •  
  •