ADL:”Real fortissimo, avremo una nuova punta e tornerà Milik!”

Pubblicato il autore: Francesco Sbordone Segui

ADL
Intervistato da Canale 21, ADL ha parlato del sorteggio Champions League e del rientro di Milik senza trascurare la questione stadio.

 

ADL e la Champions League

Impegnato con tutta la squadra per la visione del film di Natale, De Laurentiis ha espresso la sua opinione a riguardo del prestigioso sorteggio: “Il Real Madrid è una squadra estremamente forte, ha dei fuoriclasse, ma anche noi non scherziamo e recupereremo Milik. Per quando recupererà avremo già comprato un’altra che speriamo si inserirà degnamente nel contesto di gioco di Sarri. Poi col Real Madrid si vedrà chi schierare, avremo per certi versi due punte nuove. Ora però pensiamo al Torino, sarà una gara dura, hanno Belotti che è un grande attaccante. Cerchiamo di non pensare che siamo già a Natale, restiamo concentrati, con Torino e Fiorentina servirà umiltà. Andiamo a giocare contro il vincente della Champions dello scorso anno, ovvero il Real Madrid, secondo me dobbiamo ringraziare anche i nostri ragazzi. Speriamo di fare ancora meglio, fino ad ora non abbiamo sfigurato, abbiamo un punto in meno ma qualche gol in più e senza Higuain vuol dire tanto.” Il discorso Higuain non può non essere trattato:Higuain? Quando la squadra gioca per un solo giocatore diventa limitante, è raro vedere una squadra vincere per un solo calciatore. È però comprensibile che un giocatore come lui condizioni la squadra, questo però limita la crescita degli altri che in questo contesto invece hanno fatto un ulteriore salto di qualità. Chapeau dunque a Sarri per il lavoro fatto”.   Affrontare il Real Madrid è una conferma dello spessore che negli ultimi anni la società di ADL ha raggiunto a livello internazionale:“Abbiamo già fatto partite importanti in passato, vorrei ricordarvi come siamo usciti l’ultima volta dalla Champions League. Abbiamo sempre incontrato squadre di grandissimo livello, il fatto che siamo in Europa da sette anni denota l’importanza di questa squadra, di questa città e di questa società che devono viaggiare a braccetto.

 

ADL e il mercato


Il toto-attaccanti è partito, chi arriva a Gennaio? Oltre al reparto offensivo bisognerà investire anche sulla difesa, dato che Koulibaly e Ghoulam saranno impegnati in Coppa d’Africa:Siamo coperti in quelle zone del campo, inutile comprare calciatori per pochissime partite, serve tempo per assimilare il sistema di Sarri come dimostra Rog che solo adesso sta giocando pochi minuti solo adesso. Servono due/tre mesi per capire il sistema di Sarri, comprare qualcuno sarebbe un autogol anche perché come difensori centrali stiamo stra-abbondanti, altrimenti perché lo abbiamo preso Maksimovic che lo abbiamo pagato così caro. Non facciamo scherzi, a noi serve solo una prima punta vera, tradizionale e basta”.

 

ADL e lo stadio

 
Uno degli argomenti maggiormente trattati da ADL è sicuramete la diatriba stadio tra la società e il Comune di Napoli: “Stadio? Io non sono il proprietario, ad inizio anno ho offerto una mano per rimettere a posto delle cose, oltre 1mln di euro ad aprile dopo un sopralluogo con i miei tecnici, ma mi è stato detto che avrebbero fatto loro durante l’estate, poi hanno rimandato a settembre, ottobre, novembre ed ancora. Quindi ora faremo un’altra bella figura col Real, ma io farò una conferenza per dire che lo stadio non è mio! Io ho speso parecchi milioni, non avrei dovuto, non mi sono stati restituiti dopo anni e sono ancora in attesa, per questo non pagherò l’affitto per ora”.

  •   
  •  
  •  
  •