Juventus – Dinamo Zagabria: le parole di Allegri, probabili formazioni e i convocati

Pubblicato il autore: Simone Satragno Segui

Milan-Conferenza-Montella-640x383-800x500_c
Dopo la seduta pomeridiana, la Juventus è andata in ritiro per proseguire la marcia di avvicinamento alla gara contro la Dinamo Zagabria. Per questa sfida il tecnico Massimiliano Allegri dovrà decidere se schierare il 3-5-2 o il 4-3-3: ecco la probabile formazione, la lista dei convocati e la conferenza stampa dell’allenatore juventino.

Ecco le parole del mister nella conferenza stampa pre Juve Dinamo:

C’è possibilità di vedere Dybala in campo? Potresti risparmiare Higuain o Mandzukic in proiezione delle altre gare?
“Dybala giocherà sicuramente nel secondo tempo o parte del secondo tempo, ha lavorato molto bene, non è ancora in condizione ottimale per giocare 90 minuti, quindi va fatto rientrare in modo graduale. Gli altri due giocheranno dall’inizio”.
Marchisio gioca?
“Gioca”.
Mandzukic è uscito con una botta, Chiellini arriva da un infortunio, c’è la possibilità di vedere anche un 4-3-3 con Sturaro terzino? E far riposare Mandzukic che è l’attaccante più in forma…
“Ma anche Higuain è in forma, non scordiamoci che Mandzukic due partite prima veniva bastonato perchè non ha fatto una bella partita”.
Perchè ha preso un colpo con l’Atalanta…
“Ah, per il colpo… no Mandzukic sta bene, come stanno bene gli altri. Se decido che giocheremo a quattro dietro, giocherà Sturaro terzino, altrimenti bisogna giocare a tre. Perchè Chiellini difficilmente giocherà”.
Adesso che siamo arrivati all’ultima, sono davvero equilibrate prima e seconda urna?
“Non lo so, mi viene da ridere, perchè questo tormentone (ride, ndr). Siamo partiti nella prima partita del girone dicendo… bisogna arrivare primi perchè  la Juventus deve arrivare prima, perchè arrivando prima abbiamo tutti i vantaggi del mondo, ora che siamo primi bisogna arrivare secondi…. Guardate che siete buffi veri voi. Io ho fatto il percorso delle sei partite. Tanto stanno nella pallina, vediamo stasera se poi arriverà  primo il Real o il Borussia Dortmund, vedremo gli incroci delle squadre. L’unica anomalia è che se il Siviglia arriva secondo ha dei vantaggi perchè non può prendere nè il Real Madrid che arriva primo, nè il Barcellona che arriva primo e nè l’Atletico Madrid che arriva primo. Il Siviglia se arriva secondo ha dei vantaggi. E’ così”.
Domani riposa qualche altro?
“Alex Sandro. Rientra Evra sicuramente. A centrocampo Marchisio gioca, poi Lemina e non gioca Khedira”.
Che tipo di approccio sceglierete? Molto aggressivo per chiudere i conti subito e avvicendare poi qualche giocatore?
“Noi dobbiamo essere bravi ad affrontare la partita in modo aggressivo, perchè dobbiamo riuscire a mettere la partita in discesa, nelle migliori condizioni così da poter poi risparmiare un po’ di energie. Però alla fine se non ci riesci devi fare una partita diversa, perchè loro giocheranno una partita chiusa, come hanno fatto in casa con il Lione  e come hanno fatto in altre partite. Fare gol non è semolice quando trovi dieci giocatori dietro la linea della palla, quindi bisognerà fare una partita aggressiva”.
In che condizioni è Mandzukic? Come sta Pjaca?
“Mandzukic è in una buona condizione, domani fa l’attaccante insieme a Higuain. Per quanto riguarda Marko Pjaca, sta recuperando, sta correndo, spero e credo che la prossima settimana comincerà a fare lavori con la squadra, però difficilmente lo vedremo prima della fine di quest’anno a giocare le partite”.
Barzagli sta anticipando le tappe?
“L’ho tenuto nascosto, me l’hanno buttato in campo e non me ne sono accorto oggi, subito voi  l’avete beccato. Andrea sta decisamente  meglio, speriamo di averlo a disposizione già con la Roma, perlomeno a disposizione”.
Perchè avete fatto tre vittorie in trasferte e non vincete in casa da un anno in Champions League?
“Domani, domani. Domani vinciamo, è passato un anno… Quest’anno il girone della Champions è stato strano perchè abbiamo vinto due partite in trasferta soffrendo molto e abbiamo buttato due partite in casa dove dovevano essere risultati all’opposto. Bisogna aver vinto in casa e magari non aver vinto in trasferta. Ma il calcio è questo”.
La scelta di Chiellini è tecnica per averlo a disposizione nel derby?
“E’ una scelta di far recuperare il giocatore anche se sta bene, ha recuperato bene dalla partita. Però era da tanto che non giocava, ho Rugani che sta bene, Benatia che sta bene, Evra lo stesso, sicuramente sono difensori che possono giocare, poi devo decidere se giocare con questi o mettere Sturaro a fare il terzino”

Leggi anche:  Juventus, rientro di Mattia Perin: si spera nella conferma

Probabile formazione Juve contro la Dinamo Zagabria
Juventus (4-3-3): Buffon; Sturaro, Rugani, Benatia, Evra; Lemina, Marchisio, Pjanic; Cuadrado, Higuain, Mandzukic;

I convocati di Allegri per Juve Dinamo:
1 Buffon, 3 Chiellini, 4 Benatia, 5 Pjanic, 6 Khedira, 7 Cuadrado, 8 Marchisio, 9 Higuain, 11 Hernanes, 12 Alex Sandro, 17 Mandzukic, 18 Lemina, 21 Dybala, 22 Asamoah, 24 Rugani, 25 Neto, 27 Sturaro, 32 Audero, 33 Evra, 37 Merio

 

  •   
  •  
  •  
  •