Higuain meglio di Trezeguet e Ibrahimovic, Allegri con un Pipita d’oro per il Porto

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Higuain

Higuain, un Pipita sempre da record

54 gol nelle ultime 58 partite di campionato, questo il numero che fa più impressione di Gonzalo Higuain, diventato negli ultimi tempi imprescindibile anche nella Juventus di Allegri. Dopo un inizio di stagione non eccezionale, Higuain ha trovato nelle ultime settimane una continuità di rendimento in zona gol impressionante. Da quando Allegri ha optato per il cambio di modulo, il Pipita segna sempre o quasi, finalizzando al meglio il lavoro dei compagni. Numeri da record quelli dell’argentino, come media gol in serie A solo Gunnard Nordhal ha fatto meglio nella storia del campionato italiano. Higuain ha già superato, come media gol realizzati, fenomeni della storia bianconera come Trezeguet, Del Piero o Ibrahimovic. E’ vero che l’ex Real Madrid è alla prima stagione in bianconero, ma la regolarità con cui va segno nelle ultime due stagioni è qualcosa di impressionante. 36 la scorsa stagione con il Napoli, 18, fino ad ora, con la Juventus, numeri che lo consacrano come uno dei migliori cannonieri in circolazione. Non sembra affatto casuale che Higuain stia raggiungendo il top della forma con il ritorno della Champions League. Mercoledì prossimo infatti allo stadio Do Dragao di Oporto è in programma la gara di andata contro gli uomini di Nuno Espirito Santo. Il Porto è squadra da prendere con le molle, anche perché in quest stagione hanno già fatto piangere la Roma nel playoff di Champions League. Allegri contro i lusitani potrà contare su una Juventus in buona condizione, potendo far rifiatare qualche titolare contro il disastrato Palermo di questi tempi. Quasi sicuramente il tecnico bianconero confermerà anche in Europa il 4-2-3-1, modulo che esalta al massimo le qualità realizzative di Higuain, quello che segna sempre, dappertutto.

Leggi anche:  Euro2020, per ora comanda la Serie A: 18 gol su 50 arrivano da calciatori "italiani"

Higuain arma letale per il Porto, ballottaggio Rugani-Benatia in difesa

Se per l’attacco Allegri avrà pochissimi dubbi per i match di Champions League contro il Porto, qualche incertezza in più in difesa e a centrocampo. Nel reparto arretrato mancheranno sia Barzagli che Chiellini, al fianco di Bonucci ci sarà dunque uno tra Rugani e Benatia. Allegri probabilmente alternerà i due difensori, il marocchino contro il Palermo, l’ex Empoli in Champions League. Rugani ormai è da considerarsi un titolare della Juventus, visto anche il suo alto rendimento quando Allegri lo ha chiamato in causa. Benatia ha giocato poco, tanto che già si parla si una partenza a fine stagione, dopo averlo riscattato dal Bayern Monaco. L’ex romanista è stato assente per un mese, causa coppa d’Africa, contro il Palermo dovrà dimostrare di essere pronto in caso di ulteriore bisogno. Allegri dovrà sciogliere un importante dubbio a centrocampo in vista del Porto, Marchisio o Pjanic? Intoccabile Khedira, toccherà a uno dei due accomodarsi in panchina. Più facile che succeda al bosniaco, perché in una trasferta europea difficilmente Allegri rinuncerà al Principino, equilibratore del reparto nevralgico juventino. Prima del Porto c’è da battere il Palermo, ma è chiaro che tutto l’ambiente Juventus già pensa al viaggio in Portogallo, appuntamento assolutamente da non fallire per la Juventus.

  •   
  •  
  •  
  •