Calendario Champions Napoli: doppio confronto con il Manchester City alla terza e alla quarta

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui


A Montecarlo con i sorteggi di Champions League il Napoli si è ritrovato inserito nel gruppo F insieme a Feyenoord, Manchester City e Shakhtar Donetsk. Ne è uscito con mezzo sorriso il gruppo capitanato da Aurelio De Laurentis, in fondo sono avversari non troppo temibili e, per quanto insidiosi, il Napoli resta forte e motivato.

Il Napoli giocherà la prima partita in Ucraina contro lo Shakhtar Donetsk, il prossimo 13 Settembre. Il 26 Settembre si disputera la seconda giornata di Champions League con il Napoli ospiterà al San Paolo i campioni d’Olanda, il Feyenoord. Solo alla terza e quarta giornata, gli azzurri incroceranno il Manchester City, prima a Manchester, il 17 Ottobre, poi a Napoli, l’1 Novembre. Due partite importanti quelle contro il Manchester City, perché potrebbero delineare l’andamento del girone, visto che sulla carta sono le due squadre più forti e con maggiori possibilità di passare il turno anche se non bisogna sottovalutare le altre due, soprattutto il Feyenoord galvanizzato dalla vittoria nello scorso campionato d’Olanda. Lo Shakthar invece si affida al solito blocco di brasiliani. Ancora una volta, gli ucraini saranno costretti a giocare le loro partite casalinghe lontano da Donetsk a causa dei danni causati dalla guerra russo-ucraina di 3 anni fa.

Leggi anche:  Sky o Dazn? Dove vedere Napoli Cagliari: diretta tv e streaming

Tutti incontri, quelli in programma nei prossimi mesi che già infiammano la tifoseria dell’SSC Napoli, una delle più calorose e numerose del mondo, soprattutto quando si ritrova al San Paolo che viene trasformato in una bolgia. Non ci sono dubbi sulla corsa al biglietto soprattutto per assistere alla sfida contro la squadra di Pep Guardiola.

Due i precedenti tra Napoli e Manchester City  quelli della fase a girone della Champions League del 2011/2012, quando il Napoli guidato da Walter Mazzarri riuscì nell’impresa di superare il girone con Bayern Monaco, Marsiglia e appunto il City. Il Manchester City di quel periodo era invece affidato a Mancini e uno dei top player era Mario Balotelli, oltre a Kolarov, Aguero e Tourè. Negli scontri con il Manchester, il Napoli pareggiò la partita in Inghilterra, 1-1 (Cavani – Kolarov). Al San Paolo finì 2-1 per il Napoli che, trascinato da una doppietta di Cavani, vanificò il gol di Balotelli che aveva zittito provvisoriamente lo stadio di Fuorigrotta.

Leggi anche:  Sky o Dazn? Dove vedere Napoli Cagliari: diretta tv e streaming

Napoli e City sono oggi due squadre diverse rispetto a quelle di 6 anni fa, hanno seguito due percorsi diversi. Il Napoli può vantare di aver avuto risultati migliori e un progetto che lo ha portato sempre più in alto, ottenendo anche risultati importanti. Anche quest’anno sono due squadre con progetti diversi, che in comune hanno indubbiamente l’obiettivo di superare prima la fase a girone, cercando di arrivare primi in classifica, per evitare squadri forti e cercare di arrivare più avanti possibile nelle successive fasi della Champions League, perché è risaputo che uno dei sogni di tutti è proprio quello di vincere l’ambita coppa dalle grandi orecchie. E la Juventus, grande rivale del Napoli in campionato, ne sa qualcosa. Anche i bianconeri saranno attesi da grandi sfide in questa edizione di Champions, su tutte quella contro il Barcellona di Messi e Suarez.

Leggi anche:  Sky o Dazn? Dove vedere Napoli Cagliari: diretta tv e streaming

 

  •   
  •  
  •  
  •