Calendario Champions League, le 3 italiane costrette a vincere nella 2.a giornata

Pubblicato il autore: Ivan Aiello Segui


Tutte e tre vittoriose in campionato negli anticipi di sabato, ora è tempo di Champions per Napoli, Juventus e Roma.

Inizia la squadra di Maurizio Sarri, impegnata martedì 26 settembre alle 20,45 al San Paolo contro gli olandesi del Feyenoord. Il Napoli, a punteggio pieno in campionato dopo aver superato di misura la Spal nel secondo anticipo di sabato, è assolutamente costretto a centrare la prima vittoria del girone a causa del passo falso iniziale in Ucraina contro lo Shaktar di Donetsk dove è stato sconfitto per 2 reti a 1 dai padroni di casa, complice anche l’errore del portiere Reina sulla seconda marcatura degli ucraini e, probabilmente, il tardivo inserimento da parte di mister Sarri di uno degli interpreti migliori di questo inizio campionato, ovvero Dries Mertens a segno anche al “Paolo Mazza” di Ferrara nella sesta giornata di campionato appena conclusa.
L’undici del patron De Laurentis è obbligato a riscattarsi contro il Feyenoord (sonoramente battuto a Rotterdam dal Manchester City per 4 reti a 0 nella prima partita della fase a gironi) per non complicarsi terribilmente il cammino nel girone F che vede impegnati, nell’altro incontro, il Manchester City contro lo Shaktar Donetsk, entrambi a quota 3 punti.
Con una vittoria sul Feyenoord, evento assolutamente alla portata del Napoli, e una vittoria del City sullo Shakthar, la squadra di Sarri salirebbe a 3 punti ristabilendo così la parità con gli Ucraini, ma con la partita di ritorno da giocare al San Paolo.

Leggi anche:  Juve-Milan, Allegri e Pioli se la giocano: spettacolo allo Stadium assicurato

Terza vittoria consecutiva in campionato anche per la Roma che a suon di gol (10 nelle ultime 3 partite) e prestazioni convincenti risale posizioni importanti in classifica.
Piegata l’Udinese con un secco 3-1 nel primo anticipo di sabato (a segno ancora Edin Dzeko), la squadra capitolina sbarcherà domani in Azerbaigian per preparare la sfida di mercoledì 27 settembre alle 18,00 contro il Qarabag valevole per il secondo turno del girone C.
Superata l’emozione del debutto per Eusebio Di Francesco con un soddisfacente 0-0 alla prima all’Olimpico contro l’Atletico Madrid del “Cholo” Simeone (provvidenziale in diverse occasioni il portiere Allison), una vittoria in terra azera significherebbe ottenere un ottimo piazzamento nella classifica provvisoria in virtù dei possibili risultati dell’affascinante scontro tra l’Atletico Madrid e il Chelsea di Conte (prima del girone grazie al largo 6-0 rifilato proprio al Qarabag a Stamford Bridge) in programma al Metropolitano di Madrid alle 20,45.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Juventus-Milan: streaming e diretta tv DAZN o SKY?

Con una vittoria degli spagnoli, infatti, la Roma si porterebbe al primo posto a 4 punti insieme alla squadra di Simeone scavalcando il Chelsea che resterebbe a quota 3. Con una vittoria del Chelsea, invece, potrebbe staccare di 3 punti l’Atletico Madrid e raggiungere il secondo posto a 4 punti dietro gli inglesi a punteggio pieno.
Sempre pronosticando la vittoria della Roma, anche un pareggio tra le due porterebbe significativi vantaggi alla squadra giallorossa in termini di classifica: raggiungerebbe il Chelsea in testa a 4 punti distanziando l’Atletico che si fermerebbe a 2 punti per via dei due pareggi.

Juventus – Olympiacos alle 20,45 di mercoledì 27 settembre all’Allianz Stadium di Torino chiude gli impegni delle italiane. Anche per la squadra di Massimiliano Allegri (a punteggio pieno in campionato insieme al Napoli e reduce dall’entusiasmante 4-0 del derby) l’imperativo è vincere. In primo luogo per dimenticare gli incubi del Camp Nou e del 3-0 griffato Lionel Messi, ma soprattutto per riprendere immediatamente il terreno perso nella classifica del girone D. Buffon e compagni hanno la possibilità di portarsi a 3 punti e abbandonare l’ultima posizione condivisa proprio con i greci battuti in casa dallo Sporting Lisbona per 3 reti a 2 nel primo incontro.
L’altra partita del girone vede i blaugrana impegnati a Lisbona dove potrebbero portarsi a punteggio pieno.
Secondo questo scenario dunque, il Barcellona guiderebbe la classifica a 6 punti, la Juve e lo Sporting Lisbona seguirebbero appaiate a 3 punti e i greci dell’Olympiacos fermi a zero.

  •   
  •  
  •  
  •