Napoli-Manchester City: Guardiola recupera Aguero, per Sarri dubbi a centrocampo

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

Napoli-Manchester City: gara da dentro o fuori per i partenopei. Un ulteriore passo falso potrebbe compromettere irrimediabilmente il cammino Champions.

Dopo il successo di domenica in campionato contro il Sassuolo e la vetta riconquistata, domani sera il Napoli è impegnato nella delicata sfida Champions contro il City di Guardiola, valevole per la quarta giornata del gruppo F. Un ulteriore passo falso da parte degli uomini di mister Maurizio Sarri potrebbe costare caro e compromettere forse irreparabilmente il cammino nella competizione continentale a scapito proprio dei citizens. Infatti gli azzurri sono la terza forza del girone con appena tre punti, mentre guida la classifica proprio il City a punteggio pieno, con nove punti.
Proprio per questo il match è quanto mai delicato, ma il Napoli può senza dubbio contare sul fattore campo, che ha già incitato e sostenuto la squadra in Europa, consentendole di levarsi non poche soddisfazioni.

Leggi anche:  Zazzaroni sulla Supercoppa: "Avrei voluto cambiare canale"

LE PROBABILI FORMAZIONI – In casa Napoli, Sarri sembra orientato a riproporre la formazione Champions, ricomponendo l’undici “europeo” dopo alcuni cambi effettuati in campionato proprio contro il Sassuolo. In porta Reina è inamovibile. Davanti a lui, a formare la coppia di centrali difensivi, ci saranno Albiol Koulibaly, mentre sulle fasce agiranno Ghoulam a sinistra e Hysaj a destra. A centrocampo la certezza è Marek Hamsik, mentre ci sarebbe un doppio ballottaggio tra Zielinski e Jorginho da un lato e Diawara Allan dall’altro. Tuttavia appare più probabile la riconferma del duetto Zielinski – Diawara che proprio all’andata all’Etihad Stadium furono preferiti agli altri due. Quindi un dubbio che mister Sarri scioglierà solo all’ultimo minuto. In attacco, il tridente non si tocca: quindi Callejon, MertensInsigne avranno l’arduo compito di mandare fuori giri la retroguardia dei citizens.
Il tecnico Guardiola, per quanto riguarda la sponda City, è costretto a rinunciare a Kompany Mendy, che risultano essere infortunati. Appare quindi scontata la riproposizione dello stesso undici iniziare del match di andata, con il consueto modulo 4-3-3 a specchio rispetto al Napoli. In porta quindi Ederson, con la coppia difensiva centrale Stones Otamendi, sulle fasce Walker Delph. A centrocampo Fernardinho avrà ai suoi lati De Bruyne e David Silva. In attacco, rispetto alla precedente gara di andata, tornerà il ‘Kun’ Aguero, mentre sugli esterni saranno riconfermati Sterling Sané, con Gabriel Jesus destinato giocoforza alla panchina.
Arbitra l’incontro il tedesco Felix Brych: precedenti favorevoli a metà. Infatti il direttore di gara 42enne ha arbitrato due volte il Napoli, con una vittoria nella stagione di Champions 2016/2017 contro il Benfica per 4-2,una sconfitta nella stagione 2011/2012 contro il Chelsea per 4-1, che comportò tra l’altro l’eliminazione dei partenopei, in quella circostanza allenata da Walter Mazzarri, agli ottavi di finale di Champions.

Leggi anche:  Auriemma: "Cuadrado guarito dal Covid e migliore in campo contro il Napoli? La sua cura potrebbe salvare la popolazione mondiale" (VIDEO)

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. Allenatore Maurizio Sarri
MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson; Walker, Stones, Otamendi, Delph; Silva, Fernandinho, De Bruyne; Sanè, Aguero, Sterling. Allenatore Pep Guardiola

  •   
  •  
  •  
  •