Calcio, Champions League: Borussia Dortmund e PSG in semifinale. Atletico Madrid e Barcellona eliminate. Grande delusione per Simeone e Xavi

Arrivano i primi verdetti della UEFA Champions League 2023/24. E' la serata della debacle spagnola, con Atletico Madrid e Barcellona eliminate. Sia la squadra di Diego Simeone che quella di Xavi partivano con il provvisorio vantaggio dell'andata dei quarti, oltre che con i favori del pronostico. Grande soddisfazione per Borussia Dortmund e PSG.

Borussia Dortmund e PSG in semifinale. Arrivano i primi verdetti della UEFA Champions League, con le gare di ritorno dei quarti di finale che hanno regalato grandi emozioni, oltre che colpi di scena. I verdetti del campo raccontano la debacle di due rappresentanti del calcio spagnolo, l'Atletico Madrid e il Barcellona, nonostante partissero con il vantaggio del risultato nel primo round. Delusione enorme per Diego Simeone e Xavi, con il secondo che ha avuto forti recriminazioni nei confronti del direttore di gara, il romeno Istvan Kovacs.

Champions League: Borussia Dortmund e PSG in semifinale

BARCELLONA-PSG 1-4

I Blaugrana sembravano aver messo subito al sicuro la qualificazione, andando in vantaggio dopo 12' grazie a Raphinha che sfrutta l'assist di Lamine Yamal dopo un'accelerazione prodigiosa. Nel calcio, però, può accadere l'imponderabile in ogni momento. Ronald Araújo si fa espellere al 29' (chiara occasione da rete), episodio chiave che dissesta tutti gli equilibri e manda in tilt la sicurezza del Barcellona. L'inerzia trasla tutta dalla parte dei francesi e undici minuti più tardi, difatti, ci pensa Ousmane Dembélé a mettere i conti in parità e a chiudere la prima frazione sull'1-1.

Leggi anche:  Borussia Dortmund-Real Madrid, dove vedere Finale Champions League: Mediaset, Sky o Amazon Prime? Diretta TV, data, ora e formazioni

Il PSG si proietta subito in avanti e al 54' ribalta il risultato con un destro chirurgico di Vitinha che vale l'1-2 e pareggia il totale delle reti: 4-4. Da questo punto in avanti, il Barcellona si scioglie a poco a poco e Xavi cade nella trappola del nervosismo, facendosi espellere al 56'. L'affondo arriva al 60', quando una grossa ingenuità di João Cancelo regala il penalty al PSG (fallo su Ousmane Dembélé). Se ne incarica il prossimo attaccante del Real Madrid, Kylian Mbappè: tiro forte e preciso che non lascia scampo a Marc-André ter Stegen: è 1-3! Barça stordito e PSG padrone del campo. Il numero 7 vuole lasciare la sua imponente impronta sulla qualificazione della propria squadra e all'89' sfrutta una carambola per realizzare la doppietta personale che sigilla il trionfo parigino. Sontuoso 1-4 e gioia straripante per gli uomini dell'astuto Luis Enrique.

Leggi anche:  Borussia Dortmund-Real Madrid, dove vedere Finale Champions League: Mediaset, Sky o Amazon Prime? Diretta TV, data, ora e formazioni

BORUSSIA DORTMUND-ATLETICO MADRID 4-2

L'asfissiante calore del "Signal Iduna Park" ha permesso al Borussia Dortmund di trovare l'energia per mandare in frantumi la tanto scorbutica difesa dei Colchoneros. La trazione offensiva dei tedeschi si evidenzia dalle prime battute, con l'unico obiettivo di ribaltare il 2-1 dell'andata. Dopo tanto forcing e qualche rischio in contropiede, i padroni di casa riescono a bucare la retroguardia madrilena. Prima Julian Brandt al 34' e poi Ian Maatsen al 39' compiono l'uno-due micidiale che consente di chiudere il primo tempo con un 2-0 che vorrebbe dire semifinale.

Diego Simeone avverte che va data una forte scossa alla propria squadra e lo fa con ben 3 sostituzioni a inizio della seconda frazione di gioco: fuori Morata, Molina e Azpilicueta, dentro Correa, Barrios e Riquelme. I risultati si vedono dopo 4' minuti, quando un autorete di Mats Hummels fa accorciare le distanze ai biancorossi e rimette tutto in equilibrio. L'Atletico Madrid continua l'assalto e proprio Ángel Correa, subentrato ad Alvaro Morata, trova al 64' la caparbia rete del 2-2: la qualificazione è di nuovo dalla parte spagnola.

Leggi anche:  Borussia Dortmund-Real Madrid, dove vedere Finale Champions League: Mediaset, Sky o Amazon Prime? Diretta TV, data, ora e formazioni

Paradossalmente, il Borussia Dortmund ha un nuovo scatto d'orgoglio e ritorna ad attaccare a testa bassa, sfruttando il fattore campo. La grinta di Niclas Füllkrug regala al 71' il nuovo vantaggio giallonero con un bel colpo di testa e ristabilisce di nuovo la parità nel totale delle reti. Trance agonistica per i tedeschi e Atletico frastornato. Tre giri di lancette e il diagonale di Marcel Sabitzer s'infila nell'angolino tra una selva di gambe: 4-2 e delirio al "Signal Iduna Park". La tenacia degli uomini di Edin Terzić potrebb incrementare il vantaggio ma Jan Oblak si oppone. Griezmann e compagni non ne hanno più in corpo e si arrendono anzitempo. Grande festa per i "Prussiani" e semifinale ottenuta dopo 11 anni dall'ultima volta.