Coppa Italia, pagelle Lazio Napoli: Higuain impreciso, Gabbiadini decisivo

Pubblicato il autore: Dario D'Auriente Segui

pagelle lazio napoli

Pagelle Lazio Napoli: Nei biancocelesti Cataldi il migliore, bene anche Klose e Anderson. Male Candreva a centrocampo, Mauricio e Radu in difesa. Nel Napoli invece il migliore è Mesto, ottima prestazione anche da parte di Gabbiadini e Higuain. Pessimi, invece, De Gouzman sulla trequarti e la coppia InlerDavid Lopez nella mediana.

PAGELLE LAZIO NAPOLI: I VOTI DELL’UNDICI BIANCOCELESTE

pagelle lazio napoli

Klose migliore in campo tra Lazio e Napoli

Berisha 6: Non perfetto nelle uscite, anzi, tutt’altro, si riscatta alla grande con un balzo da felino sul tiro di Gabbiadini, deviato, destinato all’angolino alla sua destra.

Radu 5,5: Il rumeno non regala una prestazione di quelle da ricordare. Dalle sue parti agiscono a turno De Guzman e Gabbiadini, che non pungono mai, ma il capitano non ne approfitta e non spinge come potrebbe. Non si capisce con Mauricio in occasione del gol del Naoli.

Mauricio 6: L’unica pecca è perdersi Higuain sull’azione che poi porta al gol di Gabbiadini. Errore importante, in una prestazione comunque buona contro uno dei pochi fuoriclasse del nostro campionato.

De Vrij 6,5: Come il compagno di reparto, ma più solido e più elegante nelle uscite palla al piede.

Basta 6,5: Dalle sue parti agisce Mertens, che prova a puntarlo spesso ma superandolo poche volte. Lui non si lascia abbindolare dalla velocità del belga e anzi più volte lo costringe alla fase difensiva con sgroppate sulla fascia destra.

Parolo 6: Primo tempo di grande corsa e molto sacrificio, sempre pronto ad accompagnare l’azione offensiva della Lazio. Nella ripresa cala pian piano alla distanza, contribuendo comunque a dare fisicità al centrocampo biancoceleste.

Biglia 5,5: Non grande regia e nemmeno grande diga davanti alla difesa. Come si dice: né pappa né ciccia.

Cataldi 6,5: Grande corsa e dinamismo per il talento della Primavera laziale. Soprattutto nel primo tempo si fa apprezzare per le sue doti sia tecniche che fisiche, poi come i compagni cala alla distanza, ma confermando comunque le ottime impressioni di queste ultime settimane.

Leggi anche:  Diretta tv in chiaro SPORTITALIA? Dove vedere amichevole Lazio-Padova in streaming gratis

Candreva 5: Assente ingiustificato nella squadra di Pioli. Non trova praticamente mai la sua posizione, non riesce a puntare gli avversari né a rendersi utile come uomo assist. Non è un caso che il tecnico lo sostituisca per Keita (72′) s.v.

Felipe Anderson 6,5: Una furia quando parte palla al piede, ma lo fa troppo poco con continuità e questo gli toglie la palma di migliore in campo. Suo l’assist per Klose per il momentaneo vantaggio della Lazio, suo lo zampino su tutte le azioni pericolose della sua squadra, ma deve migliorare nella lettura delle fai di gioco.

Klose 7: Gioca e lotta come un ragazzino. Pronti via e sfiora la rete cogliendo il palo di testa. Poi un’altra incornata finisce centrale. Ma alla terza occasione la mette dentro punendo il Napoli in ripartenza. Ma non è solo il gol. Guadagna punizioni su punizioni, fa salire la squadra, fa sponde importanti ed è pronto anche a sacrificarsi quando serve. Encomiabile. Esce distrutto dalla stanchezza e dai falli subiti. Perea (81′) s.v.

Pioli 6,5: La sua Lazio gioca ormai a memoria, soprattutto in fase offensiva. Qualcosa ancora da registrare nel reparto arretrato, dove però è normale che non ci siano ancora le giuste misure visti i continui cambiamenti dovuti al calciomercato e agli infortuni. Ma c’è tempo per migliorare anche questo aspetto della squadra.

PAGELLE LAZIO NAPOLI: I VOTI DELL’UNDICI AZZURRO

Andujar 6,5: Non è quasi mai chiamato in causa, ma quando lo è risponde presente, come sull’uscita importante che fa su Klose quando il tedesco si ritrova solo davanti a lui, ma non trova la via della rete perché trova l’uscita pronta del portiere argentino.

Leggi anche:  Diretta tv in chiaro SPORTITALIA? Dove vedere amichevole Lazio-Padova in streaming gratis

Ghoulam 5: Mezzo voto in più perché quando spinge qualche volta crea scompiglio nella difesa della Lazio. Ma in fase difensivo è inguardabile. Si perde Klose dopo pochi minuti, ma il palo lo salva. Si riperde Klose sull’1-0 per la Lazio, ma questa volta il tedesco lo grazia. Anche quando Felipe Anderson è dalla sua parte subisce dribbling e tunnel. Benitez vorrebbe mangiarselo ad un certo punto.

Britos 6,5: Nel reparto arretrato del Napoli è il migliore. Partita attenta, ordinata, senza strafare, quello che è il suo vero grande problema. Esce per infortunio. Koulibaly (77′) s.v.

Albiol 5,5: Klose lo fa impazzire, ma lo spagnolo la mette sul fisico e prova a tenere. Non perde del tutto il duello, ma non lo vince sicuramente. Si incattivisce nel finale, rimediando il giallo.

Mesto 7: Ottima prestazione del laterale destro della difesa azzurra. Candreva non è in serata e quindi lui gioca tranquillo, ma anche contro Felipe Anderson e Keita poi non sembra subire e, anzi, si spinge in avanti appena può, con una certa continuità.

Inler 5: Primo tempo inguardabile. Non fa gioco, non aiuta la squadra a tenere palla, perde costantemente i duelli a centrocampo. Nella ripresa la sua lentezza si nota di meno perché la Lazio è stanca e corre la metà dei primi 45′. Ad ogni modo urge a Benitez recuperarlo, per avere un faro nel suo gioco.

David Lopez 5: Come il compagno di reparto, migliora nella ripresa, ma sembra sempre troppo lento rispetto ai dirimpettai biancocelesti. Con Inler non crea una coppia di mediana valida e compatibile.

Mertens 6: Il bello e il brutto di questo Napoli. Quando si accende la squadra di Benitez si fa pericolosa, ma poi all’ultimo minuto finisce per essere troppo frettoloso e si perde. Ma è suo l’assist per Higuain che poi serve a Gabbiadini il gol. Si sacrifica anche in copertura.

Leggi anche:  Diretta tv in chiaro SPORTITALIA? Dove vedere amichevole Lazio-Padova in streaming gratis

De Guzman 5: Non si vede né in fase offensiva né in quella difensiva, elemento fumoso della trequarti partenopea. Però Benitez lo conferma ancora una volta tra i titolari, probabilmente per l’equilibrio maggiore che è in grado di dare alla squadra e per la sua intelligenza tattica sul campo. Hamsik (82′) s.v.

pagelle lazio napoli

Gabbiadini decisivo nel buon risultato del Napoli all’Olimpico

Gabbiadini 6,5: Nel primo tempo è praticamente nullo. Yocca pochi palloni e quelli che tocca li regala alla Lazio, come in occasione della ripartenza di Felipe Anderson che porta al gol di Klose. Nella ripresa è tutt’altra musica e l’ex Sampdoria si fa sentire, prima sfiorando il pareggio con un tiro deviato, poi seguendo l’azione di Higuain siglando il pari. In mezzo assist e calci piazzati importanti. Callejon (73′) s.v.

Higuain 6,5: Si dà da fare, si danna l’anima come sempre, ma la lucidità sotto porta non è quella delle giornate migliori. Si divora un gol su assist di Mertens quando si è ancora sullo 0-0, ma poi si fa apprezzare per la voglia e per la presenza in area di rigore. Alla fine la sua caparbietà è premiata con l’assist fortunoso per Gabbiadini (ma senza il passaggio, sarebbe un’altra occasione sbagliata).

Benitez 6,5: Il Napoli del primo tempo sembrava la copia identica del Napoli di Torino. Frastornato, abulico, impotente di fronte agli avversari. Negli spogliatoi si fa sentire e la musica cambia e la sua squadra torna ad essere il suo Napoli, seppur ancora lontano dai livelli che lo spagnolo vorrebbe vedere.

  •   
  •  
  •  
  •