Crotone continua a sognare, prossima tappa: San Siro

Pubblicato il autore: Massimo Scialla

crotone

Il Crotone non si ferma più. La vittoria di venerdì in casa dello Spezia e la successiva sconfitta del Cagliari a Brescia – tanti auguri a Dessena – significano meno uno dalla vetta della classifica in Serie B e testa alla Coppa Italia, competizione in cui l’avversario non sarà uno qualsiasi, in uno stadio da capogiro: mercoledì sera alle 21.00 sarà Milan-Crotone, stadio Giuseppe Meazza, in una gara che per i tifosi degli ‘squali’ non potrà che essere una festa assoluta.
A San Siro sono attesi circa 5.000 tifosi rossoblù – cinquemila, nessun errore di battitura – che attraverseranno tutto lo stivale per seguire la propria squadra in quello che sembra essere uno scontro impari.

Il Milan ha infatti ritrovato una certa continuità – nelle ultime cinque gare disputati ha ottenuto dieci punti – e la vittoria netta di ieri sera, sulla Samp per 4-1, ha riportato a Milanello la sicurezza nei propri mezzi.
Ma il Crotone, pur sfavorito, arriva alla sfida di Coppa Italia con la fama di squadra che sa come sorprendere – proprio come sta facendo in Serie B – e, cosa che non guasta, con la qualifica di ‘valorizzatore’ di ottimi talenti. Tra i nomi più noti passati tra le fila dei ‘pitagorici’ – chiamati così in onore di una squola che Pitagora fondò proprio a Crotone – ci sono senza ombra di dubbio quelli di Florenzi e Cataldi, ma anche al momento la rosa può vantare petali che con le squadre di Serie A hanno avuto a che fare, eccome, nonostante la giovanissima età media: Stoian sta stupendo tutti con un rendimento sopra le righe, il prestito di Tounkara dalla Lazio sta permettendo al ragazzo di crescere vistosamente, Palladino e Modesto non hanno certo bisogno di presentazioni. Questi sono solo alcuni dei nomi che stanno tenendo il Crotone al vertice della classifica, nonostante i pronostici non fossero affatto orientati verso risultati simili.

L’impresa di passare il quarto turno di Coppa Italia, certo, sarebbe titanica, ma i 5000 che risaliranno l’Italia per seguire il Crotone probabilmente nemmeno ci sperano: sostenere gli ‘squali’ e ringraziarli per la stagione che stanno loro regalando, ecco il significato di una trasferta così.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,