Coppa Italia – Roma Spezia, Garcia: “Non sottovalutiamo questa gara…”

Pubblicato il autore: Livio Cellucci
Garcia Spezia
Roma è davvero una strana città: in giro si insulta tutti i giorni Garcia e si sparla della squadra giallorossa, definendola come incapace, da rifondare e priva di qualsiasi speranza per il prossimo futuro. Poi, come per magia, dalle urne di Nyon esce l’accoppiamento col Real Madrid, e la cosa monopolizza tutte le discussioni, tanto da diventare di colpo l’argomento del giorno. Ed ecco che vengono ritirati fuori ricordi gloriosi di un passato glorioso della Roma contro i blancos, ed ecco che di colpo la squadra di Garcia, affiancata ai madrileni, diventa anch’essa meno inguardabile e meno criticata. La mente insomma vola già al prossimo febbraio ed a quegli affascinanti match di Champions, con la speranza non troppo nascosta di risorgere e di fare un altro bello scherzetto ai superblasonati spagnoli di Benitez. Peccato però che domani la Roma abbia tutta un’altra partita da giocare: eh già…se qualcuno per sbaglio se ne fosse accorto, domani pomeriggio la Roma ha un altro incontro-chiave da vincere, in Coppa Italia contro lo Spezia. Peccato però che il tifoso romanista, così pronto a buttare la croce addosso alla squadra nei momenti di difficoltà, rimane comunque di fondo sempre un ottimista: ed allora, che problemi potrà mai creare una piccola squadra di serie B alla Roma dei Campioni e che a febbraio sfiderà niente meno che il Real? Peccato però che per i liguri la gara di domani rappresenti senza dubbio l’occasione della vita: una sorta di trampolino verso la celebrità: un eventuale passaggio ai quarti per lo Spezia, ai danni della Roma di Totti e Dzeko, farebbe degli aquilotti dei veri e propri eroi al loro ritorno in terra ligure. E peccato anche che la Roma vista nell’ultimo mese sia davvero capace di tutto, anche di farsi eliminare da una squadra di B…

Leggi anche:  Dove vedere Roma Real Betis di Europa League, TV8, Sky o DAZN?

Ecco allora che per i giallorossi sarà bene tenere gli occhi aperti, anche se di Roma Spezia nella capitale sembra interessare veramente a pochi…

A cercare di tenere viva l’attenzione dei giallorossi sulla Coppa Italia ci ha pensato perciò Rudi Garcia, anche se, per la verità, la scelta del tecnico francese di parlare solo a Roma TV (al posto della consueta conferenza stampa della vigilia) non fa che confermare anch’essa il tono ”low profile” che la Roma ed i romanisti sembrano voler dare a Roma Spezia. Un appuntamento però che, nonostante l’apparente sicurezza mostrata, i giallorossi non possono davvero permettersi di sbagliare…
Ecco allora cosa a detto Garcia poco fa: ”Il pari di Napoli è stato un risultato importante, che ci permette comunque di rimanere in alto in campionato, ed avremo comunque tutto il tempo di tornare ancora più su in classifica… Domani ci sarà da dare tutto per qualificarci, ed io devo mettere in campo la squadra più competitiva, per passare il turno. E per riuscirci serviranno tanta fiducia e tanta energia. La Coppa Italia è la strada più corta che abbiamo per poter vincere un trofeo, ed io ho sempre detto che sono venuto a Roma proprio per vincere dei trofei. Per cui quella di domani è una partita importante! Calendario facile per noi? Prima pensiamo a vincere, poi vedremo dove possiamo arrivare! Non ci sono previsioni da fare… Dobbiamo giocare bene e dovremo farlo in un Olimpico che certamente sarà ancora più vuoto… Non capisco proprio perché giochiamo alle 14:30 di martedì: così non si permette ai tifosi di venire allo stadio… Già quest’anno c’è un problema che riguarda la tifoseria e far giocare la Roma a quell’ora rende ancora più difficile far venire i tifosi allo stadio!”. Poi Rudi Garcia si sofferma sullo Spezia: ”Calaiò è squalificato, ma conosciamo alcuni loro giocatori… Nenè è un attaccante forte e lo Spezia è una squadra che ha ambizioni in B, inoltre in questo momento sta meglio di noi. Non dobbiamo sottovalutarli e dobbiamo avere rispetto per loro. Ma senza dubbio dobbiamo vincere…”.
Il tecnico giallorosso crede nei suoi ragazzi, a prescindere da chi domani scenderà effettivamente in campo titolare: ”Ho fiducia in questa rosa: domani giocherà chi non sarà stanco: la motivazione e la freschezza fisica e mentale saranno importanti! Keita di sicuro non ci sarà e non rischierò neanche Gervinho. Invece posso dire che De Sanctis giocherà dal primo minuto. Totti? Si è allenato col gruppo e quando è concentrato sul pallone non pensa ai problemi muscolari… Il suo rientro è previsto più per gennaio, ma piano piano sta migliorando. Manolas? Oggi è rimasto a riposo, perché aveva preso una piccola botta col Napoli. In Coppa vogliamo mostrare che andremo tutti uniti a vincere questa battaglia di domani! Vincere una Coppa nazionale è bello! Tra i trofei che ho vinto, la vittoria della Coppa di Francia è stata quella più emozionante, più bella! E’ emozionante che ci sia la finale che si gioca in una partita secca ma, per arrivare lì, prima bisogna passare dagli ottavi… Dobbiamo giocare al 100% e forse di più per vincere questa partita!”. L’appuntamento dunque con Roma Spezia è per domani alle 14:30. Sperando che l’entusiasmo di Garcia contagi anche la squadra…
  •   
  •  
  •  
  •