Probabili formazioni semifinali di andata di Coppa Italia

Pubblicato il autore: samantacarrea Segui

Desktop9Conclusa la 22esima giornata di campionato si ricomincia a parlare, tra gli altri temi, di Coppa Italia e di probabili formazioni. Stasera alle 21.00, infatti, per la prima delle semifinali di andata, all’Olimpico di Torino andrà in scena Alessandria – Milan. È stato scelto l’Olimpico perché il Moccagatta, stadio dei padroni di casa, è troppo piccolo per ospitare l’evento. La squadra torinese militante in Lega Pro, dopo aver battuto il Palermo al quarto turno, il Genoa negli ottavi e lo Spezia nei quarti, oggi deve affrontare i rossoneri in casa. Rossoneri che, hanno superato prima il Crotone, in seguito la Sampdoria, e, nel penultimo turno del 13 gennaio, il Carpi. Per la semifinale in casa, Gregucci pensa ad un possibile 4-3-3, riproponendo la stessa formazione che ha vinto il match precedente, ad esclusione dello squalificato Celjak. Quindi, probabilmente l’Alessandria scenderà in campo con Vannucchi tra i pali; Picone, Sosa, Sirri e Sperotto in difesa; Branca, Loviso e Nicco a centrocampo; per concludere con il tridente Marras, Marconi, Fischnaller. A disposizione ci sono: Nordi, Morero, Terigi, Sabato, Cittadino, Mezavilla, Vitofrancesco, Boniperti; tra loro, anche Bocalon, autore di una doppietta a La Spezia.
Il Milan, invece, dopo il pareggio di sabato contro l’Empoli, è in dubbio se schierare o meno Mario Balotelli titolare. Il 45 rossonero, infatti, nella 22esima giornata di campionato non è riuscito a distinguersi, ma solo a farsi ammonire. Mihajlovic non farà molto turnover, anche se riposeranno Donnarumma, Abate e Alex. Dovrebbe, inoltre, preferire Boateng a Honda. La probabile formazione del Milan è un 4-4-2: Abbiati; De Sciglio, Zapata, Romagnoli, Antonelli; Boateng, Kucka, Montolivo, Bonaventura; Niang, Bacca. L’allenatore serbo avrà a disposizione: Gianluigi Donnarumma, Livieri, Abate, Alex, Honda, Bertolacci, Mauri, De Jong, Poli, Balotelli, Luiz Adriano. Non bisogna dimenticare che i rossoneri faranno di tutto per vincere la Coppa Italia poiché, considerata la posizione in campionato, per i Diavoli questo è un obiettivo fondamentale. L’unico precedente, tuttavia, sorride ai piemontesi che, nel 1936, riuscirono a battere il Milan grazie a Gianni Rivera.

Leggi anche:  Fiorentina - Inter 1 - 3, i nerazzurri tornano primi in classifica

download (1) download (1)La seconda semifinale di andata, invece, sarà il derby d’Italia tra Juventus e Inter. Si giocherà allo Juventus Stadium mercoledì 27 gennaio alle 20.45. I padroni di casa in precedenza hanno battuto nell’ordine: Torino, in un derby della Mole per 4 a 0, e Lazio per 0 a 1. I nerazzurri, invece, si sono imposti prima sul Cagliari a San Siro, poi sul Napoli al San Paolo per 0 a 2. Ovviamente, la squadra che passerà il turno dovrà scontrarsi con la vincente dell’altra semifinale tra Milan e Alessandria. Dei sedici incontri precedenti validi per la Tim Cup, è l’Inter a detenere il maggior numero di vittorie (7), contro 4 della Juve e 5 pareggi. In campionato le due formazioni sono distanti 4 punti; la Juventus, avendo centrato ieri sera contro la Roma l’undicesima vittoria consecutiva, è seconda a 2 punti di distanza dal Napoli capolista. I nerazzurri, al contrario, fermati ieri pomeriggio in casa dal Carpi, sono bloccati al quarto posto a pari punti con i viola. Per la partita di mercoledì, Allegri potrebbe schierare un 3-5-2 con: Neto; Rugani, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Pogba, Sturaro, Marchisio, Alex Sandro; Dybala, Morata. Mancini, invece, dovrebbe rispondere con un 4-2-3-1: Handanovic; Nagatomo, Miranda, Juan Jesus, Telles; Kondogbia, Medel; Biabiany, Ljajic, Perisic; Jovetic.

  •   
  •  
  •  
  •