Striscione pro Sarri a Castelvolturno

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

striscione castelvolturno
Sono passati ormai due giorni dallo scambio di “complimenti” tra Sarri e Mancini, con quest’ultimo pesantemente offeso, e che da ieri, sta rincarando la dose contro l’allenatore azzurro, sostenendo che lui, non è rimasto scosso per se stesso, ma per le parole, che hanno colpito intere comunità di gay ed omosessuali. Allora, si può sapere? Intanto, a Castelvolturno, nella nottata è apparso uno striscione, di tifosi del Napoli, che chiedono massimo rispetto, quando interi stadi di tutta Italia intonano cori di razzismo territoriale, e quasi mai, vengono applicate multe o squalifiche, come quella che ora si attende per Maurizio Sarri. A pensarla così, ieri furono Berlusconi, presidente del Milan che disse: “Sono cose che succedono in campo”, ed oggi, anche Stendardo, difensore dell’Atalanta, napoletano, che ha rilasciato un’ intervista alla Gazzetta dello Sport: “Penso che Napoli sia una vittima del sistema. Napoli, lotterà per lo Scudetto con Juventus ed Inter, ma a qualcuno dà fastidio che ci sia questa possibilità. Il caso Sarri? Non solo nel mondo del calcio accadono queste cose, ma in tutta la società. E’ una lotta che sarà difficile da sconfiggere.” Intanto, oggi, s’attende la decisione del giudice sportivo Tosel, che valuterà anche i referti arbitrali di coloro che erano tra le due panchine a bordo campo.

  •   
  •  
  •  
  •