Kondogbia finisce all’ospedale: gli ultimi aggiornamenti

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

timthumb
Arrivano buone notizie dall’Ospedale Niguarda di Milano dove ieri sera era stato ricoverato Geoffrey Kondogbia. Il calciatore dell’Inter è stato dimesso dall’ospedale, dopo aver ricevuto le prime cure ed effettuato gli esami. Kondogbia ha subito una contusione temporo-parietale sinistra dopo uno scontro di gioco con Lichtsteinter e Sturaro. L’incidente è avvenuto alla fine del primo tempo della gara di ieri sera, semifinale di Coppa Italia, tra l‘Inter e la Juventus, con i bianconeri che si sono qualificati per la finale battendo i nerazzurri ai calci di rigore, dopo il 3-0 per l’Inter nei tempi regolamentari e supplementari.

Kondogbia insomma sta bene. A parte lo spavento del momento e il leggero stordimento subito dopo l’impatto, si può dire che il momento critico è ormai alle spalle. Ancora da valutare, tuttavia, la sua disponibilità in vista della prossima gara di campionato che l’Inter disputerà a San Siro domenica sera contro il Palermo. Il giocatore oggi rimarrà a riposo e domani si potrà fare una previsione più precisa su un suo eventuale impiego contro i rosanero. La situazione di Kondogbia da ieri sera viene continuamente monitorata dal dottor Volpi, che ieri aveva anche accompagnato il calciatore in ospedale. Poi la TAC che, per fortuna, ha rassicurato tutti.

Leggi anche:  Juventus, testa al mercato: aperta l'idea su Milik e Giroud

Il suo trasferimento al Niguarda comunque, era avvenuto solo a scopo precauzionale, visto che già i medici dell’Inter avevano rassicurato tutti ieri in campo dopo l’incidente. Kondogbia era cosciente anche se leggermente intontito. Anzi, l’ex Monaco avrebbe voluto ritornare in campo anche nella ripresa, ma la prudenza ha convinto Mancini e i medici a farlo definitivamente uscire dal campo in attesa della TAC alla quale Kondogbia è stato poi sottoposto.

Di certo una serata molto sfortunata per l’Inter. La squadra di Mancini ha sfiorato una grande impresa e ha perso Kondogbia. Per lui nulla di grave ma, come detto, si dovrà osservare il decorso del suo incidente. Ad oggi qualche possibilità di vederlo in campo già contro il Palermo, ci sono. Ma anche qui, così come accaduto ieri in campo, potrebbe vincere la prudenza. E allora per Kondogbia potrebbe anche esserci una settimana di stop precauzionale, pronto poi per essere gettato nella mischia da Mancini in occasione della prossima gara contro il Bologna.

Leggi anche:  Inter, sveglia alle 4: i tifosi tedeschi davanti all'albergo con fuochi d'artificio

La stagione di Kondogbia continua ad essere davvero sfortunata: prima un avvio di campionato in sordina, con il giocatore che non era riuscito ad inserirsi nei meccanismi del gioco dell’Inter, nonostante il grande avvio del club nerazzurro. Poi, stranamente in concomitanza con il calo dell’Inter, Kondogbia è tornato a garantire un rendimento accettabile e negli ultimi giorni sembrava essere in crescita.

Ora questo piccolo contrattempo che lo costringerà a fermarsi di nuovo. Davvero non c’è pace per Kondogbia. Ma con la grinta e la personalità dimostrata in quest’ultimo periodo, forse si può intravedere la luce fuori del tunnel. Mancini stima molto Kondogbia e prova a dargli ancora fiducia. Il ragazzo appare ora più convinto dei suoi mezzi. Kondogbia spera di rimettersi in fretta da questo nuovo infortunio e di aiutare l’Inter a raggiungere il terzo posto in questo appassionante finale di campionato.

  •   
  •  
  •  
  •