Dichiarazioni Allegri Milan Juventus: “Voglio fare i complimenti alla squadra, vincere non era facile”

Pubblicato il autore: Giovanna Samanda Ricchiuti Segui

Dichiarazioni Allegri Milan Juventus
Dopo ben 115 minuti di partita, è la Juventus a portarsi a casa la seconda Coppa Italia consecutiva nella finale di sabato 21 maggio 2016: al 110′ cross dalla destra di Cuadrado, Morata di prima intenzione tira e segna il gol che lo rende il protagonista di questo sabato sera all’Olimpico di Roma.

Ai microfoni di Rai Sport, Allegri è entusiasta per aver conquistato dopo lo scudetto anche la Coppa Italia: “Voglio fare i complimenti alla squadra, vincere non era facile, abbiamo trovato un bel Milan e abbiamo rischiato di pareggiare nel supplementare. Le finali sono così, bisogna essere bravi e fortunati. E’ il terzo trofeo della stagione e non era facile giocare in un mese dove ci allenavamo e basta”.
Morata è entrato al 108° e il cambio si è rivelato decisivo: “Ad un certo punto dovevo scegliere: portare la partita ai rigore o cercare di spaccarla, ho decido di spaccarla e sono stato fortunato”.
A chi dedica la vittoria? “A tutti quelli che mi sono vicini, e quindi a mia figlia, alla mia compagna e ai miei genitori. Soprattutto a mia madre”. L’obiettivo del prossimo anno sarà quello di vincere la Champions League: “L’anno prossimo dovremo lavorare al meglio per vincere ancora lo scudetto e per fare una grande Champions”.
Non vuole rovinare la festa e parlare di calciomercato: “Parlare di mercato ora non serve a niente. Godiamoci la festa”.

Nella conferenza stampa post partita, dichiara: “Tutti hanno dimostrato di essere componenti di una vera squadra. Ora mettiamo da parte questa annata. E quando torneremo ci concentreremo sulla prossima annata. E penseremo alla Champions”. E fa i complimenti al Milan: “Il Milan ha fatto una grande gara, i ragazzi sono stati molto bravi. Voglio fare i complimenti ai rossoneri, ma sopratutto ai miei ragazzi per la stagione splendida che hanno fatto”.
Mettendo a confronta questa e la stagione scorsa dice: “Sono state diverse. Abbiamo inserito molti giovani, tutti nati nel decennio del ’90”. Rimpianti? Nessuno per mister Allegri: “E’ stata una gara difficile, oggi. Abbiamo sbagliato molto tecnicamente. Non scordiamoci che la Juve è partita a fine ottobre facendo una rincorsa incredibile. Siamo arrivati stanchi mentalmente. I ragazzi sono stati intelligenti a capire la partita”.

  •   
  •  
  •  
  •