Finale di Coppa Italia – Le dichiarazioni rossonere nel postpartita

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

Milan-Logo1
La Finale di Coppa Italia rappresentava l’ultima chance non solo per rimettere in piedi una stagione avara di soddisfazioni ma, soprattutto, per ottenere un pass europeo. Così non è stato e, quindi, il Milan sarà costretto a rimanere fuori dalle competizioni europee per il terzo anno di fila.

Il primo rammaricato per l’esito del match, deciso da un goal di Morata, è ovviamente Cristian Brocchi, allenatore del Milan, così a “Rai Sport”: “Fa male per la prestazione che ha fatto il Milan, per quello che ha messo in campo. Stasera abbiamo fatto una buona partita. Ai ragazzi avevo chiesto determinazione e spirito di squadra. I ragazzi hanno fatto bene quello richiesto. Ci è mancato il gol, poi loro hanno avuto quell’occasione e ci hanno punito. Questa sera il Milan ha giocato meglio e non penso di dire un eresia“.Non cresce il rammarico per le occasioni perse in stagione? “Si, può essere anche se sono qui da poco tempo e io valuto le partita di questa sera. Vedere giocatori con voglia e spirito mi fa felice. Ho visto qualcosa di mio in questa squadra e ne sono contento ma deluso per il risultato finale“. Risultato deciso da episodi? “Si, abbiamo avuto diverse occasioni e se avessimo avuto più lucidità avremmo fatto meglio in fase di finalizzazione“. Il gol di Morata? “E’ stato un ribaltamento, sono partiti velocissimi e ci siamo trovati scoperti su quel punto del campo. Non è di certo colpa di Calabria che ha giocato una partita eccezionale“. Quanto cambia nella prospettiva panchina con questo risultato? “Non lo so ma oggi sicuramente ho visto un pò della mia mano. Ho visto un atteggiamento positivo, personalità forte e la voglia di vincere. C’è il rammarico che in altri casi non si sia visto. Purtroppo io devo valutare il poco periodo a disposizione” Pensa di restare ancora l’allenatore del Milan? “In cuor mio è normale che abbia questa voglia e pensiero, se valutiamo la partita di questa sera penso che qualche merito ce l’avrei anche io“.

Leggi anche:  La Juve ha messo Saul Niguez nel mirino

Così, inece, Riccardo Montolivo, capitano rossonero, a fine match a “Rai Sport”: “Abbiamo fatto la partita che dovevamo. Il rammarico è tantissimo però forse ai punti meritavamo più noi. In queste partite conta la zampata giusta per fare gol e a noi questo è mancato. Loro sono stati cinici e abbiamo perso questa partita“.Non cresce anche il rammarico per la stagione dopo questa prestazione? “Sicuramente perchè se avessimo messo in campo sempre quello che abbiamo fatto oggi probabilmente parleremo di un altro campionato. Bisogna tirare una riga, le somme e valutare la cosa migliore per il futuro di questa squadra“. A livello personale invece, come ti senti? “Mi fa male il polpaccio destro, non lo so. La delusione è troppo grande, la squadra ha dato tutto quella che aveva“.

  •   
  •  
  •  
  •