Coppa Italia – La Sampdoria supera per 3-0 il Bassano. Interviste ed highlights

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

LAPR0985-kSqE-U160756144745VFI-620x349@Gazzetta-Web_articolo
Buona la prima. La Sampdoria batte per 3-0 il Bassano e accede al quarto turno della Coppa Italia, dove incontrerà la vincente del match fra Cagliari e Spal. Molto positiva la prestazione degli attaccanti, in special modo di Luis Muriel, autore di una doppietta e Ante Budimir, che dopo essere andato a segno con il Barcellona, nel Trofeo Gamper, si è ripetuto anche in Coppa. Nel frattempo, nelle ultime due settimane di mercato si attendono gli ultimi innesti richiesti da mister Giampaolo, soprattutto per la linea mediana, Il primo dovrebbe essere Bruno Fernandes, vista l’eliminazione del Portogallo ai Giochi Olimpici.

LE INTERVISTE NEL POSTPARTITA:

Marco Giampaolo: “Buona la prima? La partita è stata giocata con l’atteggiamento giusto, non l’abbiamo sottovaluta. Queste sono partite difficili che se non riesci a sbloccare poi finiscono in salita, bisognava ribadire la differenza di due categorie e ci siamo riusciti. È una vittoria che ci dà morale, qualche riscontro positivo, molte cose sicuramente sono da migliorare ma per questa partita mi reputo soddisfatto“. Un Muriel in grande spolvero: “Ha tanta qualità, ma per me è molto lontano dalla sua forma migliore, deve migliorare per tornare ad essere il giocatore che tutti sappiamo che può essere. Cosa mi è piaciuto di più della gara? Mi è piaciuto il modo di stare in partita, meno gli ultimi venti minuti dove dovevamo gestire meglio il pallone“. Infine, una battuta sul giovane Torreira: “È il classico calciatore che io dico ‘viene dalla strada, cresciuto nei vicoli’, è furbo e ha personalità, è piaciuto a voi ed anche a me“.

Luis Muriel: “Sono molto contento della prova della squadra, dovevamo dimostrare di esserci e lo abbiamo fatto, anche se siamo all’inizio. Dobbiamo fare di più rispetto allo scorso anno. Il nuovo mister? Ci ha dato un’idea di gioco e il gruppo gli ha dato fin da subito la massima disponibilità. L’intesa con Quagliarella cresce ogni giorno: lui è un campione e mi aiuterà moltissimo. Quest’anno con Giampaolo giochiamo con due punte e un trequartista e abbiamo più soluzioni in attacco, anche con i centrocampisti che vengono spesso in avanti. Questa la stagione della mia rivincita? Io devo dare tanto a questa squadra e, perché no, anche riconquistare la Nazionale. Sto lavorando bene: e quando lavori bene, poi le cose arrivano da sole“.

Lucas Torreira: “È stata una grande emozione: è stata la mia prima partita ufficiale e vedere questi applausi è stato molto bello. Se sono pronto per la A? Sto lavorando molto per questo. Ho fatto esperienza in B e sono pronto per questa nuova avventura. Tante volte mi hanno detto che assomiglio a Gargano o a Pizarro: io cerco solo di fare il mio, facendo del mio meglio giorno dopo giorno. La coesistenza di Cigarini? Luca è un grandissimo giocatore. Alla fine però chi decide chi va in campo è il mister. Io cerco di fare il mio meglio durante la settimana. Questa partita mi dà fiducia, ma non ho ancora fatto niente: devo continuare così”.

GLI HIGHLIGHTS DEL MATCH:

  •   
  •  
  •  
  •