Foggia, che esordio! Tre reti al Pontedera in Coppa Italia

Pubblicato il autore: Francesco Ippolito Segui

Viola sigla la rete del 2-1. Ufficio Stampa Foggia Calcio

FOGGIA – Un mese dopo la cocente eliminazione nella finale dei play-off per mano del Pisa, i satanelli sono tornati in scena allo Zaccheria, davanti a circa 5.000 spettatori (un gran numero per una partita di Coppa Italia di luglio).

Nel primo turno di Coppa Italia il Foggia ha battuto per 3-1 il Pontedera, grazie ad una doppietta di Alessio Viola, arrivata nei minuti finali.

PRIMO TEMPO – De Zerbi ha schierato in campo nel primo tempo una formazione con molti nuovi acquisti: Guarna, Angelo, Tito, Agnelli, Martinelli, Coletti, Gerbo, Agazzi, Riverola, Chiricò, Letizia. Dopo neanche tre minuti, i rossoneri sono già in vantaggio grazie ad un sinistro a giro sotto l’incrocio, firmato da Cosimo Chiricò. I primi minuti sono tutti ad appannaggio del Foggia: al 23′ Coletti centra in pieno la traversa su calcio di punizione, e sulla respinta Letizia non riesce a segnare, grazie ad un grande intervento del portiere granata Citti. I satanelli continuano a gestire la partita, ma a causa di un retropassaggio sbagliato di Angelo, il Pontedera pareggia con Santini, che solo davanti a Guarna, realizza la rete dell’1-1.

SECONDO TEMPO – I toscani ci credono e nella ripresa mister Indiani sostituisce sulla fascia sinistra Videtta con Zappa. Ma è ancora il Foggia a tenere in mano il ritmo della partita durante il secondo tempo: capitan Agnelli, vicinissimo alla rete del vantaggio, perde troppo tempo; mentre al 62′ Chiricò sfiora la doppietta. De Zerbi vede il vantaggio sempre più vicino ed al 69′ inserisce Viola al posto di Riverola. Tuttavia i granata sono ben piazzati in difesa ed i rossoneri non riescono ad entrare in zona offensiva: così al 79′ entra Arcidiacono al posto di Letizia. I cambi sono più che azzeccati, visto che all’82 il Foggia passa in vantaggio grazie ad un’azione di Arcidiacono, che passa il pallone a Viola, che segna il gol del 2-1. Lo Zaccheria esplode per un gol importantissimo: oltre ad essere il sigillo della qualificazione, il gol è rilevante anche per lo stesso Viola, che a causa di un infortunio al ginocchio, è stato costretto a saltare tutta la seconda parte della scorsa stagione. Ma la partita non è ancora finita: infatti all’86’ Viola va ancora in rete, grazie ad un formidabile sinistro al limite dell’area.

QUALIFICAZIONE – Adesso il Foggia, il 5 agosto, dovrà sfidare nel secondo turno di qualificazione l’Hellas Verona al Bentegodi, esattamente come un anno fa. La data però non è del tutto sicura, a causa dei danni causati dal temporale di mercoledì sera sulla città veneta.

IL TABELLINO 

Foggia-Pontedera 3-1 
Marcatori: 3’ Chiricò (Fg); 39’ Santini (P); 82’ e 87’ Viola (Fg)
Foggia (4-3-3): Guarna; Angelo, Martinelli, Coletti, Tito; Agnelli (87° Quinto), Agazzi, Gerbo; Chiricò, Riverola (69’ Viola), Letizia (79’ Arcidiacono). A disposizione: Tarolli, Lauriola, Loiacono, Sicurella, Lodesani, Dinielli. Allenatore: Sig. Roberto De Zerbi.
Pontedera (4-4-1-1): Citti; A. Gemignani, Risaliti (87’ Udok), Vettori, Videtta (46’ Zappa); Calcagni, Della Latta, D. Gemignani, Corsinelli; Santini; Cais (72’ Calò). A disposizione: Giacomel, Bonaventura, Chella, Massa, Barca. Allenatore: Sig. Paolo Indiani.
Ammoniti: 23’ Videtta (Pon); 27’ Corsinelli (Pon); 34’ Chiricò (Fog); 52’ Agnelli (Fog); 69’ Gerbo (Fog); 76’ Tito (Fog)
Arbitro: Sig. Riccardo Panarese di Lecce. 1° Assistente: Sig. Gianluigi Di Stefano di Brindisi. 2° Assistente: Sig. Pierluigi Mazzei di Brindisi. 4° Uomo: Sig. Fabio Natilla di Molfetta.
Note: cattivo stato del manto erboso. Circa 5.000 spettatori sugli spalti.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: