Foggia, in Coppa Italia passa il Verona 2-1 in rimonta

Pubblicato il autore: Francesco Ippolito Segui

Verona - Foggia


VERONA 
– Esattamente come l’anno scorso, il Foggia di mister De Zerbi viene eliminato dall’Hellas Verona in rimonta. I rossoneri ci hanno creduto, dopo aver dominato l’intera prima frazione di gioco. Tuttavia sono stati gli scaligeri ad avere la meglio, rimontando la partita nei minuti finali ed assicurandosi il passaggio al terzo turno preliminare contro il Crotone. L’avventura foggiana in Coppa, dopo la vittoria col Pontedera, termina allo stadio Bentegodi.

PRIMO TEMPO – Dopo uno sfrenato possesso palla dei satanelli nei primi minuti, al quarto minuto il Verona rischia di passare in vantaggio con Pazzini, che a portiere battuto colpisce il palo. Al 10′ Chiricò cerca Sarno, ma trova la sfortunata deviazione in rete del giallo-blu Romulo: l’arbitro Aureliano di Bologna annulla la rete per un fuorigioco che poi si rivelerà inesistente. Il Foggia continua ad attaccare ed al 19′ si porta in vantaggio con Letizia, grazie ad uno splendido assist di tacco di capitan Agnelli. I rossoneri, in evidente stato offensivo, si portano vicini al raddoppio con Chiricò, che al 26′ trova la sfortunata deviazione di un difensore veronese. Al 39′ però c’è la reazione veneta: su un calcio d’angolo battuto da Viviani, Pazzini allunga la palla, sulla quale si avventa Luppi, che segna a due passi dalla rete.

SECONDO TEMPO – La ripresa è combattuta: avvengono ribaltamenti di fronte su un lato e sull’altro. Al 64′ Sarno sbaglia la rete del nuovo vantaggio: Agnelli, solo contro il portiere, al posto di calciare in porta preferisce servire il campano, che però, con un intervento prodigioso, si fa murare da Nicolas. Al 78′ però il Verona passa in vantaggio con il figlio d’arte Simone Ganz, alla sua prima apparizione ufficiale in giallo-blu: dopo un cross di Romulo si libera sul secondo palo e supera di testa Guarna. Il Foggia ci prova fino alla fine, ed all’88’ Angelo realizza un cross, che con l’aiuto di un difensore veronese stava per infilarsi in rete.

QUALIFICAZIONE – Il Verona si qualifica così al terzo turno preliminare, dove affronterà il Crotone.

DOPOPARTITA – De Zerbi, a fine partita, ha detto ai microfoni di Rai Sport: “abbiamo fatto bella figura? Non lo so, noi volevamo fare risultato però. Abbiamo giocato tutto sommato una buona gara , per come giochiamo noi non è semplice avere due difensori centrali e un centrocampista basso nuovi e non ancora perfettamente nei meccanismi, serve un po’ di tempo per assimilare i concetti. Mi è piaciuta la volontà di giocare la palla, un po’ meno la gestione della stessa e la cattiveria. Avrei voluto più agonismo. Abbiamo avuto buone occasioni per vincere, nel primo tempo potevamo raddoppiare. In attacco eravamo leggerini, Viola non è al top e Padovan è arrivato solo da qualche giorno. Si può comunque fare di più, la voglia non è mancata e se ci avessimo creduto di più forse avremmo vinto, nonostante avessimo di fronte una signora squadra. Diciamo che avrei voluto più convinzione“. Il Foggia, però dopo questa partita, si dimostra ancora una volta come la principale pretendente alla promozione in serie B.

IL TABELLINO

Hellas Verona-Foggia 2-1
Reti: 19′ Letizia, 39′ Luppi, 78′ Ganz
HELLAS VERONA (4-3-3): Nicolas; Romulo, Bianchetti, Helander, Pisano; Greco, Viviani, Fossati (71′ Zuculini); Siligardi (62′ Ganz), Pazzini, Luppi. A disposizione: Coppola, Badan, Checchin, Torregrossa, Zaccagni, Gomez, Fares, Cappelluzzo, Valoti, Riccardi. Allenatore: Sig. Fabio Pecchia.
FOGGIA (4-3-3): Guarna; Angelo, Martinelli, Empereur, Tito; Agnelli, Agazzi (81′ Arcidiacono), Riverola (62′ Gerbo); Sarno; Letizia (69′ Viola), Chiricò. A disposizione: Tarolli, Loiacono, Sicurella, Quinto, Lodesani, Padovan, Coletti. Allenatore: Sig. Roberto De Zerbi.
Arbitro: Sig. Gianluca Aureliano di Bologna. 1° Assistente: Sig. Matteo Bottegoni di Terni. 2° Assistente: Sig. Andrea Chiocchi di Foligno. 4° Uomo: Sig. Andrea Zanonato di Vicenza.
Note: circa 5.972 spettatori sugli spalti.

LE ALTRE GARE DEL SECONDO TURNO –  Le rimanenti gare del secondo turno preliminare, che si disputeranno tra il 6, il 7 e l’8 agosto sono le seguenti (qui i risultati del primo turno):

5 agosto 2016
Verona – Foggia 2-1 (già disputata)6 agosto 2016
Carpi – Maceratese
Spezia – Modena

7 agosto 2016
Bari – Cosenza
Virtus Entella – Ancona
Novara – Juve Stabia
Latina – Matera
Pro Vercelli – Reggiana
Brescia – Pisa
Benevento – Salernitana (inversione di campo)
Cittadella – Cremonese
Frosinone – Como
Trapani – Seregno
Perugia – Alessandria
Vicenza – Casertana
Cesena – Arezzo
Ternana – Pordenone
Bassano Virtus – Avellino (inversione di campo)
SPAL – Messina

8 agosto 2016
Ascoli – Lecce

  •   
  •  
  •  
  •