Coppa Italia, Bologna-Hellas Verona: le parole dei mister

Pubblicato il autore: Alessandro Legnazzi

A meno di ventiquattro ore dalla Coppa Italia, Bologna-Hellas Verona è stata anticipata dai due allenatori. Nelle rispettive conferenze stampa, Roberto Donadoni e Fabio Pecchia hanno parlato della condizione delle proprie squadre. Si giocherà allo stadio Renato Dall’Ara di Bologna, la vincente affronterà l’Inter al prossimo turno di Tim Cup.

ROBERTO DONADONI – Il tecnico del Bologna ha affrontato il tema Destro: “Se Destro tornerà in Nazionale dipende da Mattia stesso, dalle sue prestazioni, dai risultati che riuscirà a ottenere. Ha tutte le carte in regola per dimostrare di essere un grandissimo giocatore. dal punto di vista qualitativo per me Destro ha qualcosa in più di Belotti, che ha una grande fame e voglia di emergere“. Parole importanti quelle di Donadoni che, come sottolinea gazzetta.it, ha tenuto a precisare poco dopo: “Belotti ha una qualità indiscutibile. Se Mattia riuscirà ad avvicinarsi da questo punto di vista a Belotti, farà ancora più la differenza e creerà ancora più gap tra lui e altri centravanti“. Meglio evitare incidenti diplomatici alla vigilia di una partita che ha bisogno di tutto tranne di tensioni da alimentare.

Leggi anche:  Coppa Italia, dove vedere Fiorentina-Torino: diretta tv in chiaro e streaming live

Il mister del Bologna ha spiegato il perché è rimasto a sulla panchina rossoblù: “Ho deciso di rimanere a Bologna, è stata una mia scelta, non mi ha blindato e non mi ha costretto nessuno. È quello che ritenevo giusto fare e l’ho fatto con coerenza, non rimpiango nulla“. Infine un’ultima battuta sulla vlontà del presidente Saputo di riformulare la distribuzione dei diritti televisivi: “Tutto è possibile se si vuole, io ho poca voce in capitolo, ma è chiaro che qualcosa va rivisto“.

FABIO PECCHIA – L’Hellas Verona proverà il colpaccio al Dall’Ara. Fabio Pecchia ne è consapevole e ci proverà: “Questa è un’altra partita da giocare, una gara con molto fascino, che ci siamo guadagnati e che vogliamo andarci a giocare. Sono sfide, confronti, in questo caso con un allenatore che ha esperienza e qualità come Donadoni, uno che è arrivato anche alla Nazionale. Sarà perfetto per rendersi conto dello stato del proprio lavoro. Per me, poi, è un bel ritorno, sono stato vari anni lì, e ci fa piacere rivedere anche alcuni ex gialloblù. Mi aspetto una bella prestazione come atteggiamento e mentalità, poi il risultato finale dipenderà da tante situazioni, ma l’idea deve essere quella di giocare sempre il nostro calcio“.

Leggi anche:  Inter-Atalanta, streaming gratis e diretta tv Mediaset o Rai Sport? Dove vedere Coppa Italia

Il club clivense guida la classifica di Serie B ed è favoritissimo per la vittoria finale del campionato. Per questa ragione mister Pecchia pensa a qualche rotazione: “Dobbiamo fare, giustamente, delle valutazioni sulla gestione del gruppo, per mantenerlo compatto. Ogni settimana è difficile per me tenere fuori tanti bravi giocatori, domani quindi qualche cambiamento ci sarà. Porteremo con noi anche tre ragazzi della Primavera, che vivranno una bella esperienza in uno stadio prestigioso“.

Il portiere dell’Hellas sarà Coppola, un altro ex del Bologna. “Per noi è un riferimento nello spogliatoio. In attacco ci sono diverse soluzioni, Ganz sta bene, anche Juanito è in crescita, valuteremo la situazione. Pisano? Credo partirà titolare, lo valuteremo fino all’ultimo prima di mandarlo in campo” spiega Pecchia.

Leggi anche:  Coppa Italia, Juventus-Lazio probabili formazioni: quarti di finale 2022/2023

Coppa-Italia

  •   
  •  
  •  
  •