Alessandria, mister Stellini: “Il match con il Cosenza in Tim Cup è fondamentale per il nostro percorso“

Pubblicato il autore: Luca Sturla Segui

Alessandria CalcioUna partita da vincere, senza “se” e senza “ma”. Mister Stellini non ha dubbi, l’Alessandria deve dare il massimo e fare bella figura nell’esordio in Tim Cup contro il Cosenza. “Noi arriviamo con un buon lavoro alle spalle – ha dichiarato Mister Stellini alla vigilia della partita –, un lavoro fatto con grande applicazione e disponibilità da tutti i ragazzi e avremo le nostre chance per passare il turno”. “Abbiamo già visto alcune partite della sua ex squadra – continua l’allenatore – ma adesso andiamo un po’ sull’immaginazione. È la prima per loro e la prima per noi, ma il punto di riferimento più importante siamo noi e mi aspetto di vedere progressi rispetto al lavoro che abbiamo fatto. È una partita in cui noi vogliamo fare bella figura e passare il turno”.

Leggi anche:  Coppa Italia, sorteggi ottavi: Juve-Genoa, Milan-Torino

Tra i Grigi potrebbe mancare Riccardo Bocalon, l’attaccante veneziano, infatti, è sempre più vicino alla Salernitana e già la prossima settimana potrebbe firmare. “Parleremo con Bocalon – prosegue Mister Stellini – e prenderemo la decisione più giusta per noi e per lui. La chiave, per me, è che chi scende in campo sia fortemente motivato a giocarsi questa partita per portare un risultato positivo all’Alessandria. Se questo non sarà per vari motivi, prenderemo una decisione diversa e Bocalon potrebbe non scendere in campo come anche non venire in trasferta con noi. Decideremo con lui. Il ragazzo fino ad oggi si è comportato benissimo, è un ragazzo molto umile e ben predisposto al lavoro, ma adesso arriviamo al centro della sua questione e io ho bisogno di capire su chi posso contare per la partita di domani. Questo, però, non vuol dire che domani non giochi e che magari sia disponibile per la prossima”.

Leggi anche:  Coppa Italia, sorteggi ottavi: Juve-Genoa, Milan-Torino

La TIM CUP è un obbiettivo a breve termine – conclude l’allenatore –. Noi non la vinceremo, ma è una competizione nella quale vogliamo ben figurare. È la partita che conta, è Cosenza-Alessandria che a me interessa. Questa partita è fondamentale per il nostro percorso e il nostro campionato, e quindi vale come una finale. Ce la giocheremo con quell’atteggiamento e con quella predisposizione al sacrificio. La TIM CUP ci dice chi siamo oggi e cosa vogliamo essere nel nostro futuro”.

  •   
  •  
  •  
  •