Il Napoli dilaga a Trebisonda. Un poker che vale la qualificazione

Pubblicato il autore: Carmelo Dimitri Segui

benitez_napoli_championsPraticamente non c’è stata storia. Un Napoli spietato e cinico ha passeggiato sui turchi del Trabzonspor e si è messo in tasca il pass per gli ottavi di Europa League. Che gli avversari fossero una squadra modesta ed in difficoltà lo si sapeva già, ma forse nessuno si immaginava che per i partenopei sarebbe stato così semplice. Benitez sceglie Andujar in porta, Henrique come terzino destro, con Goulham che torna a sinistra, Inler e Gargano a centrocampo ed il trio De Guzman, Gabbiadini, Mertens dietro ad Higuain. Callejon ed Hamsik (acciaccato), quindi, si accomodano inizialmente in panchina.

Gara sin dalle prime battute a senso unico col Napoli che colleziona diversi calci d’angolo. Proprio sugli sviluppi di un calcio d’angolo i partenopei passano in vantaggio al 6′: Koulibaly è autore di un errore grossolano sottoporta, il pallone carambola sulla testa di Henrique che, coordinatosi, beffa Ankan con un pallonetto. Piuttosto timida la reazione dei turchi, in balia degli avversari. Al 20′ raddoppia Higuaín, abile a sfruttare un pallone invitante messo in mezzo da Gabbiadini, che al 27′ firma il 3-0 beffando ancora il portiere turco. Il Napoli va più volte vicino al gol, in particolare con Higuaín, fermato al 33′ solo dal palo, mentre per i turchi solo Hurmaci ha provato a rendersi pericoloso.

In avvio di ripresa Zengin prova subito ad accorciare le distanze, ma Andújar è molto bravo nel deviare in corner. Al 51′ Mertens prova a realizzare, invano, il quarto gol; poi, cinque minuti più tardi, a provarci è Higuaín, ma Ankan realizza così la prima vera parata della sua partita. Al 62′ ci riprova Mertens, ma il portiere dei turchi risponde ancora con una parata. Andújar si fa trovare pronto con due ottimi interventi su Atik e Cardozo, poi Mertens sbaglia un calcio di rigore all’85’, calciandolo a lato. Ankan nega a Inler e Callejón la gioia del gol nel finale ma nulla può sul nuovo entrato Zapata, che sigla al 92′ il gol del 4-0 finale.

I TABELLINI:

Trabzonspor (4-3-3): Ankan; Bosingwa, Demir, Medjani, Doğan; Aydoğdu (85′ Yavru), Yilmaz, Hurmaci (90’+2′ Nizam); Atik (90’+2′ Dursun), Zengin, Cardozo. A disposizione: Demir, Dursun, Nizam. Allenatore: Yanal.

Napoli (4-2-3-1): Andújar; Henrique, Koulibaly, Albiol, Ghoulam; Inler, Gargano (46′ López); Gabbiadini, De Guzmán (70′ Callejón), Mertens; Higuaín (80′ Zapata). A disposizione: Rafael C.; Britos, Maggio, Hamšík. Allenatore: Benítez

Arbitro: Vladislav Bezborodov (Rus).
Marcatori: 6′ Henrique (N), 20′ Higuaín (N), 27′ Gabbiadini (N), 90’+2′ Zapata (N).
Note – Ammoniti: 
Demir, Atik (T); Inler (N).

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: