Inter Mourinho: “Spero vinca l’Europa League e torni in Champions League”

Pubblicato il autore: TonyR Segui

Inter Mourinho

Inter Mourinho: inevitabile, ogni qual volta il tecnico portoghese rilascia un’intervista, che l’argomenti si sposti sui nerazzurri. E inevitabile, visto quanto di bello c’è stato tra l’Inter Mourinho, che le parole siano al miele: “Mi chiedete dell’Inter? Per me l’Inter sono i tifosi, oltre i suoi tecnici e i suoi allenatori: spero che vinca l’Europa League e torni presto in Champions“.

L’intervista rilasciata dal tecnico portoghese dopo la partita di Champions League contro il Paris Saint Germain (per la cronaca conclusa con il risultato di 1-1), mostra un Mourinho onesto come sempre che, prima di affrontare l’argomento Inter Mourinho, fa un’analisi breve, ma precisa della prestazione dei blues: “Nel secondo tempo ci ha salvati Courtois, il nostro portiere: questo pari posso dire che è un buon risultato”. Nonostante il gol segnato in trasferta, al tecnico portoghese non è affatto piaciuto l’atteggiamento dei suoi nel secondo tempo e il pensiero di Mourinho vola già alla gara di ritorno a Londra, dove sarà fondamentale capitalizzare l’1-1 strappato a Parigi e tentare in tutti i modi di passare il turno. “Il Psg è cambiato nel secondo tempo: ha giocato più diretto, ha provato a fare più la partita con aggressione e lanci lunghi per Ibra, molto bravo nel controllo e in quella zona di campo. Noi siamo diventati sempre più bassi più bassi, il nostro portiere ha fatto due-tre parate importanti: il nostro secondo tempo non mi è piaciuto. Il risultato, dopo questa partita, è positivo – prosegue poi Mourinho Noi cercheremo sempre di giocare uguale: e a casa nostra, dobbiamo giocare per vincere. Il risultato è troppo pericoloso per giocare per il pareggio – continua Mourinho -: non abbiamo altra cosa da fare”.

E poi, come spesso accade, spazio al cuore, ossia Inter Mourinho, con una domanda precisa sulla rinascita dei nerazzurri: “Inter con Mancini, senza Mancini, con giocatori del mio periodo, con giocatori che non conosco, Inter con Massimo Moratti o con Thohir, è uguale: Inter sono i tifosi, i tifosi hanno sempre uno spazio importante nel mio cuore. E mi piacerebbe tanto che finisse bene e che vincesse l’Europa League così da poter tornare in Champions”. Un Mourinho dunque scettico sull’ipotesi che i nerazzurri possano accedere alla Champions attraverso il campionato. Ma un Inter che trova nel suo ex tecnico la carica per affrontare l’Europa League con più grinta e determinazione. Inter Mourinho, un amore senza fine.

  •   
  •  
  •  
  •