UEFA Europa League, la presentazione dei sedicesimi di finale

Pubblicato il autore: Danilo Montefiori Segui

Europa league

Giovedì 19 febbraio l’Europa League torna in campo dopo la sosta invernale con la gara d’andata dei sedicesimi di finale. A dispetto di chi la considera una competizione di serie B rispetto alla Champions prenderanno parte a questa fase ad eliminazione diretta ben sette squadre che hanno già vinto la competizione almeno una volta; i campioni in carica del Sevilla cercheranno di difendere il titolo dagli assalti del Borussia Mönchengladbach. Complessivamente, queste due compagini hanno portato a casa la competizione (o l’antenata Coppa Uefa) in 5 edizioni, tre il Sevilla (2006, 2007 e 2014)  e due il Mönchengladbach (1974 e 1979). Ecco il quadro completo delle partite.

Per confermare la qualità dell’Europa League basti pensare che sono presenti Aalborg BK (Danimarca), AFC Ajax (Olanda), RSC Anderlecht (Belgio), Celtic FC (Scozia), Legia Warszawa (Polonia), Olympiacos FC (Grecia) e FC Salzburg (Austria), ovvero sette team campioni nei propri paesi, tante quante ce ne sono agli ottavi di Champions League. Anche la truppa italiana è ben rappresentata. A tenere alto il tricolore ci saranno Roma, Napoli, Torino, Inter e Fiorentina. Con 5 squadre sulle 32 rimanenti le possibilità di giocarsi il trofeo fino in fondo sono molto alte. Per gli amanti dei numeri è curioso notare come Celtic e Legia Varsavia siano le squadre che più hanno giocato per arrivare fin qui. Entrambe sono partite dal secondo turno di qualificazione della Champions e sono giunte ai sedicesimi di Europa League dopo aver collezionato 12 apparizioni europee ognuna. Ma ci sono anche ricordi più amari, il Beşiktaş ad esempio ha incontrato il Liverpool per l’ultima volta nella stagione 2007/2008 (fase a gironi della UEFA Champions League) e in quell’occasione la squadra allora allenata da Benitez sconfisse 8-0 i turchi. A tutt’oggi rimane la sconfitta europea più pesante per il Beşiktaş.

Il nome di Benitez è legato ancor più profondamente all’Europa League. Qualora dovesse portare a casa il trofeo sarebbe il secondo allenatore, dopo Giovanni Trapattoni, a vincere l’Europa League (o Coppa UEFA) per la terza volta. Lo spagnolo ha infatti già trionfato con il Valencia nel 2004 e con il Chelsea nel 2013 ed è uno dei soli 3 allenatori presenti ai sedicesimi ad aver vinto la UEFA Europa League da quando ha questa forma. Gli altri due sono il tecnico dello Zenit, André Villas-Boas, e quello del Sevilla, Unai Emery.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: