Conferenza stampa Montella: “Sappiamo reagire dopo le sconfitte. Emergenza attacco? Vorrei giocare io!”

Pubblicato il autore: Federica Sala Segui

Conferenza stampa Montella

Dopo la sconfitta contro la Lazio, la Fiorentina è chiamata al riscatto a partire già da domani sera, quando affronterà in Europa League la Roma di Garcia.

Conferenza stampa Montella, queste le sue parole:
Sull’inizio straripante di Salah con la maglia viola: “Direi molto bene, ha avuto un impatto importante. Sta vivendo uno dei suoi migliori momenti, siamo molto felici. Lui può fare la seconda punta o l’attaccante esterno. Col centravanti si esprime meglio, ha bisogno di un giocatore su cui potersi appoggiare”
Il 4-0 subito lunedì all’Olimpico è stato superato? “Non credo sia rimasto nulla. Una cosa simile è successa anche all’Atletico Madrid l’anno scorso. Sono cose che capitano, ci è capitata la squadra più in forma“. E’ stato un problema di gruppo o una mancanza di centravanti? “La prima, ci sono stati superiori. E lo sarebbero stati con qualsiasi giocatore in campo”
Ti fidi di questa Roma? “Non mi fido, è una squadra di assoluto valore. Se sono ancora secondi è perchè hanno un ottimo inizio. E’ una squadra di ottimo valore. In trasferta giocano meglio. Partita assolutamente aperta
Cosa portare dalla sfida di Coppa Italia? “E’ un’altra partita, questa si gioca su 180′. Non dobbiamo pensare a quella gara
Su Babacar: “Sta bene, è clinicamente guarito. Decidiamo domani, si è allenato oggi come ieri. Comunque non ha i 90′
L’assenza di Totti nella Roma farà la differenza? “E’ ovvio che qualcosa Garcia cambierà, perchè un altro giocatore come Totti non c’è
L’ambiente viola è passato dall’esaltazione per la vittoria contro la Juventus alla depressione dopo la gara contro la Lazio: “Credo che la depressione ci sia da tutte le parti. La passione del tifoso alimenta questo, a Roma c’è un tifo grande e appassionato. Però l’importante è saper gestire noi stessi. Sono cose normali
Vista l’emergenza degli attaccanti, quanto vorrebbe scendere in campo lei domani sera? “Sento ancora la nostalgia del campo, adesso che alleno ancor di più
Come arginare Ljajic? “Gli ho fatto trovare la PlayStation e la Nutella in camera (ride, ndr)
Quanto c’è di Montella nelle reazioni della squadra dopo le sconfitte? “La squadra è orgogliosa e sa reagire. E’ una squadra che non si accontenta e vuole vincere sempre, specialmente dopo le sconfitte

 

  •   
  •  
  •  
  •