Europa League, Benitez carica il Napoli: “Andiamo a Mosca per vincere”

Pubblicato il autore: Leandro Bianco Segui

La conferenza stampa del tecnico del Napoli alla vigilia della sfida contro la Dinamo Mosca, che vale la qualificazione ai quarti di Europa League.

europa league

A Mosca per vincere. Nessuna distrazione, nessun passo falso. E’ questo il monito che lancia ai suoi l’allenatore del Napoli, Rafa Benitez, alla vigilia della gara di ritorno degli ottavi di finale di Europa League contro la Dinamo Mosca.
“L’obiettivo di domani è vincere, anche perché è nella nostra mentalità. Io e il mio staff abbiamo analizzato le loro prestazioni, siamo preparati ad affrontare una squadra che ha buoni giocatori e che potrà rendersi pericolosa dopo aver vinto il proprio girone. Sarà una partita tatticamente e fisicamente difficile, loro hanno fatto un cammino perfetto in Europa e sono imbattuti in casa”. Così il tecnico catalano oggi nella conferenza stampa di presentazione di Dinamo Napoli, sfida valida per la qualificazione ai quarti di finale di Europa League. La gara di andata era finita con il risultato di 3-1 per i partenopei. Un risultato che fa ben sperare ma che, secondo Benitez, non deve fare rilassare troppo i suoi giocatori. Anche perché la gara si giocherà si giocherà a Mosca e la Dinamo può contare sul sostegno del pubblico di casa. E questo è sicuramente un punto a favore dei russi. Il pericolo pubblico numero uno è lo stesso che all’andata ha segnato al San Paolo: “Il più pericoloso della Dinamo? Direi Kuranyi visto che all’andata ha anche fatto goal – rivela Benitez -. ma in generale ci sono tanti giocatori della Dinamo che non vanno sottovalutati”.

Il Napoli viene da un momento non proprio brillante in campionato e dopo la batosta contro il Verona il morale dei giocatori sicuramente non è alle stelle. Di questo Benitez ne è consapevole e per questo sta cercando di caricare al massimo la squadra in vista dell’Europa League, trovando nel presidente De Laurentiis un importante supporto.
“Il presidente (De Laurentiis ndr) ha cercato di caricare la squadra ricordando ai giocatori il loro livello e che bisogna stare tutti uniti senza ascoltare le critiche – ha spiegato ancora Benitez -. Ho un vantaggio su di voi e su De Laurentiis, io lavoro ogni giorno con la squadra e so quanto siano arrabbiati quando non riusciamo a fare quello che vogliamo fare. Sappiamo cosa significa per loro, parlo con i singoli e tutti mi dicono che vogliono fare bene fino alla fine e che vogliono dimostrare il loro massimo livello. Prima della partita di Verona ho parlato con Higuain per dirgli che non avrebbe giocato, anche oggi ho parlato con lui e con altri giocatori e so che sono carichi, che vogliono dare il 100% in campo su tutti e tre i fronti”.

E a proposito della sconfitta di domenica al Bentegodi, Benitez aggiunge: “Vedere la squadra sbagliare tanto nella fase difensiva per gli errori di 2-3 giocatori non è stato facile, perché poi abbiamo subito gol. Dobbiamo essere più concentrati e avere più intensità in campo”. Poi si torna a parlare di De Laurentiis e il tecnico ne approfitta per difendere la sua squadra ed esaltarne la grandezza. “Il presidente non ha dovuto parlare troppo a una squadra che comunque ha vinto abbastanza. Ha ricordato ai calciatori la loro qualità, il messaggio è stato chiaro: uniti, senza ascoltare le critiche che escono ogni giorno e avere fiducia in noi stessi. Lavorare per evitare gli errori, dobbiamo dare il 100%. Sono arrabbiato, perché magari non abbiamo continuità di ritmo, ma siamo sulla strada giusta e credo che la società e la squadra siano ad un buon livello se non di più. Ci vuole equilibrio, bisogna capire dove siamo. Mancano 11 partite di campionato, poi c’è la coppa Italia e l’Europa League. Ci vuole equilibrio e tranquillità. Non possiamo essere brutti ad agosto, fenomeni a gennaio e adesso di nuovo brutti. I conti si fanno alla fine”. Vietato sbagliare, dunque, perché in Europa League anche un solo errore si può pagare a caro prezzo. E questo Benitez lo sa bene data la sua grande esperienza europea.

Anche la Dinamo ci crede. Il tecnico dei russi, Stanislav Cherchesov, a proposito del match di domani di Europa League contro il Napoli ha dichiarato: “Siamo consapevoli che dobbiamo vincere, ma questo non significa che dobbiamo buttarci in avanti e lasciare delle praterie dietro. Come ho già detto a Napoli, il risultato dell’andata ci lascia una chance. Credo nei miei giocatori e nel sostegno dei tifosi. Domani avremo uno stadio pieno per una gara importante, non credo che la squadra abbia bisogno di motivazioni extra. L’unica cosa di cui abbiamo bisogno è il supporto dei nostri tifosi”.  Rispetto alla gara d’andata che ha visto Higuain decidere la sfida con una tripletta, Cherchesov non prevede misure speciali per il Pipita. “Nel calcio moderno non è possibile concentrarsi su un giocatore e perdere di vista il resto. All’andata abbiamo giocato per quasi un tempo in dieci, in una situazione del genere non è facile costruire delle ripartenze e la palla è finita nella nostra area più spesso di quanto avremmo voluto. E giocatori come Higuain non perdonano. Ma domani abbiamo una possibilità e dobbiamo sfruttarla, abbiamo percorso una lunga strada per arrivare fin qui e non ho dubbi sul fatto che i miei ragazzi lotteranno fino alla fine. Dipende solo da noi”.

Non ci resta che aspettare domani sera per sapere chi vincerà questa avvincente sfida e chi proseguirà il proprio cammino in Europa League tra queste due grandi squadre. Una cosa è sicura: se nelle ultime gare in campionato i tifosi del Napoli si sono un po’ annoiati, questo domani sera non succederà perché in Europa League, come dimostra la gara di andata, si respira sempre un clima diverso e le emozioni sono sempre più intense. Per questo domani sera a Mosca si prevede tanto spettacolo e tanto divertimento.

  •   
  •  
  •  
  •