Feyenoord Roma: squadra olandese e Adem Ljajic sotto inchiesta

Pubblicato il autore: Maurizio de Strobel

feyenoord roma

Sono arrivate le tanto attese decisioni dell’Uefa in merito ai fatti di Feyenoord Roma: come ci si aspettava, il Feyenoord e i suoi tifosi sono finiti sotto inchiesta a causa di comportamenti razzisti. Il delegato Uefa e l’arbitro, nei loro rispettivi rapporti, hanno sottolineato il lancio dagli spalti olandesi della banana di plastica gonfiabile verso il giocatore romanista Gervinho. Oltre che per il comportamento razzista dei suoi tifosi, il Feyenoord dovrà rispondere anche delle accuse di carenze organizzative dentro lo stadio e lancio di oggetti verso il campo da gioco. E’ però finito sotto inchiesta per i fatti di Feyenoord Roma anche un calciatore della Roma, Adem Ljajic, colpevole, secondo l’Uefa, di comportamento provocatorio verso i tifosi avversari. Dopo aver realizzato il gol del vantaggio romanista, Ljajic si sarebbe rivolto ai tifosi del Feyenoord con gesti che l’Uefa considera passivi di sanzione. Per il Feyenoord la sentenza arriverà il 19 marzo, per Ljajic mercoledì, visto che poi il 12 marzo il giocatore dovrebbe disputare la partita di andata degli ottavi di Europa League tra Roma e Fiorentina.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Asta di riparazione Fantacalcio, i giocatori da acquistare nelle vostre leghe: ecco i consigli!