Risultato Roma Fiorentina Europa League: i viola calano il tris ed accedono ai quarti. Sprofondano i capitolini

Pubblicato il autore: Simone Meloni Segui

Roma-Fiorentina

La Roma si sgretola definitivamente ed esce nel peggior modo dalll’Europa League. Sconfitta e contestata, la squadra di Garcia è scivolata ora nel baratro. Applausi per la Fiorentina, che ha meritato il passaggio del turno e ora può guardare con fiducia e ambizione il futuro prossimo

Primo pericolo di marca viola, con Mati Fernandez che al 3’ scocca un sinistro dai 20 metri, la palla forte e tesa termina alta sulla traversa. La Fiorentina ha indubbiamente un approccio fulmineo con il match e al 9’ passa. Mati Fernandez penetra in area da destra e viene atterrato maldestramente da Cholevas con l’arbitro che decreta il penalty. Dal dischetto va Rodriguez che non sbaglia, mettendo subito in salita la gara dei giallorossi. La Roma è chiamata a reagire, ci prova Pjanic con un destro da posizione defilata che termina di poco al lato. Al 16’ è invece Torosidis a sfiorare il pari, con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner. Tuttavia il peggio deve ancora venire per i capitolini, al 17’ proprio il greco effettua un retropassaggio a Skorupski, l’estremo difensore controlla male il pallone e subisce la pressione di Alonso che gli toglie la palla e la desposita in rete. Passano soli 4’ e Basanta triplica il vantaggio con un’inzuccata su corner. La misura è colma per il pubblico romanista che esplode nella più classica delle contestazioni, abbandonando la Curva Sud. La Fiorentina abbassa i ritmi, gestendo ovviamente la partita che a questo punto  è virtualmente chiusa. Gli uomini di Garcia ci provano con attacchi confusi, sfiorando anche il gol ma non riuscendo minimamente a dare l’idea di un qualcosa di organizzato.

Chi si aspetta che nella ripresa la musica cambi si sbaglia di grosso, bastano 2’ per vedere Salah progredire palla al piede dalla propria metà campo e presentarsi da solo davanti Skorupski cogliendo in pieno la traversa. Qualche istante dopo è Babacar a fallire da pochi passi. Ormai la gara è niente più che un allenamento, con la Roma che tenta di provare qualche schema offensivo, cosa che le è evidentemente impossibile negli ultimi mesi. Lo dimostra Gervinho che al 58’, lanciato in rete, si fa recuperare da un difensore dopo aver saltato Neto. Si gioca in un clima surreale, e riportare le azioni risulta persino inutile vista l’inutilità dei secondi 45 minuti. La Sud ha un picco d’orgoglio e rientra contestando sonoramente i giocatori fino al termine, quando gli stessi si portano sotto la curva per raccogliere lo sfogo dei tifosi. 

ROMA-FIORENTINA 0-3

MARCATORI Gonzalo, Alonso, Basanta

ROMA Skorupski, Torosidis, Manolas, Mapou, Cholevas, Pjanic, De Rossi, Keita, Florenzi, Gervinho, Ljajic PANCHINA De Sanctis, Cole, Iturbe, Totti, Astori, Paredes, Verde ALLENATORE Garcia

FIORENTINA Neto, Gonzalo Rodriguez, Badelj, Matias Fernandez, Savic, Joaquin, Basanta, Borja Valero, Alonso, Babacar, Salah PANCHINA Lezzerini, Richards, Bardini, Lazzari, Pasqual, Ilicic, Gomez ALLENATORE Montella

AMMONITI Basanta ESPULSO Ljajic

  •   
  •  
  •  
  •