Fiorentina e Napoli, obiettivo finale

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

calendario europa league

 

Fiorentina e Napoli, stasera, affronteranno le gare decisive della stagione. Siviglia e Dnipro, avversari da affrontare e possibilmente da battere, per far sì che l’Italia, dopo la Juventus, faccia sventolare ancora più in alto la bandiera, per il proprio punteggio nel ranking, per ottenere un posto in più in Champions. E perchè no, ripetere la finale, che la scorsa stagione fu in Coppa Italia, ma in Europa, avrebbe un fascino ancor maggiore. I viola, avranno un ostacolo duro da superare, quel Siviglia, detentore della Coppa, che giocherà in casa l’andata, e si sa al “Pizjuan” non sarà facile. Ma Montella e i suoi ragazzi, hanno avuto scontri difficili tra sedicesimi e quarti, hanno quindi un’esperienza tale da poter imbattersi contro i temibili andalusi. I viola, hanno raggiunto l’ultima finale dell’Europa League, nel 1990, che si chiamava ancora Coppa Uefa, avversario, l’odiata rivale storica della Juventus. All’epoca gli scontri finali erano ancora andata e ritorno. Il primo incontro a Torino, finì 3-1 per i bianconeri. Mentre il ritorno, si fece ad Avellino, feudo bianconero, al “Partenio”, con la disapprovazione della società toscana. E la garò terminò 1-1, e fu Stefano Tacconi ad alzare il trofeo. Il Napoli, torna dopo lunghi e attesi, 26 anni, in una semifinale di competizione europea, nel 1989, coppa che poi conquistò il quel di Stoccarda, invasa da tifosi azzurri. Stasera il San Paolo, sarà gremito, come poche volte questa stagione, visti gli alti e i bassi della formazione di Benitez. Ma questa è un’occasione da non far lasciar scappare visto che il Napoli è superiore al Dnipro, ed i supporters partenopei sapranno dare il loro calore per prenotare la finale di Varsavia, magari contro la Fiorentina. La conquista dell’Europa League, porterà anche l’ingresso nella tanto desiderata Champions, che farà entrata di denaro fresco nelle casse di De Laurentiis, tutti da spendere in un rafforzamento della squadra, da opporre al totale dominio della Juventus in questi ultimi 4 anni. Ed anche per tenersi Rafa Benitez, che ha chiesto precise garanzie al numero 1 napoletano, per continuare la sua avventura a Napoli.

 

  •   
  •  
  •  
  •