Il Siviglia vince la sua quarta Europa League

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

siviglia

Bellissima la finale di Varsavia d’Europa League, tra Dnipro e Siviglia, conclusasi con il risultato finale di 3-2 per gli iberici, che conquistano il trofeo per la quarta volta, superando nella classifica, Inter, Juve e Liverpool ferme a 3 vittorie. Non è stata una gara dal risultato scontato e netto per il Siviglia, anzi, gli ucraini, passano in vantaggio, a sorpresa, dopo un buon avvio degli spagnoli, con un contropiede, concluso da Kalinic, al 7° minuto su cross dalla destra di Matheus. Ma il Siviglia non si arrende, e dopo un arrembaggio, raggiunge il pareggio, con una girata in area di rigore del polacco Krychowiak al 28°. Non passano nemmeno 3 minuti e il Siviglia, trova il sorpasso con una verticalizzazione di Reyes, per Bacca, che supera Boyko, e capovolge il risultato. La maggior differenza tecnica è evidente, gli spagnoli tentano di chiudere la gara già nel primo tempo, ma da un calcio di punizione dal limite il Dnipro, raggiunge il pareggio con Rotan al 44°, su piccola disattenzione di Sergio Rico. Si va negli spogliatoi, sul 2-2.

Nella ripresa, c’è più attenzione tattica, da parte delle due squadre, senza scoprirsi, e Boyko, fa un grande intervento su un colpo di testa di Bacca, il pericolo numero uno per la difesa ucraina. Ma non finisce qui: è ancora l’attaccante colombiano, infatti al 73°, servito da Vitolo, a fulminare l’estremo difensore ucraino, con un sinistro radente, 3-2 per gli uomini di Emery. Ma all’improvviso, c’è anche un brutto episodio: infatti, dopo una testata subita da Matheus, il centrocampista, all’improvviso,avverte un malore, s’accascia e perde i sensi, e viene fatto uscire in barella. Regna, un silenzio irreale sugli spalti. Non si sanno ancora le sue condizioni. Dopo terzo gol, il Siviglia amministra il finale di gara e conquista per la quarta volta l’Europa League, con i tifosi andalusi in festa.

  •   
  •  
  •  
  •