Passaggio turno Europa League: ritorno semifinale difficile per Napoli e Fiorentina

Pubblicato il autore: Simone Cerroni Segui

passaggio turno europa league

Passaggio turno Europa League: ritorno semifinale difficile – Il Napoli non convince contro il Dnipro, la Fiorentina crolla a colpi di forbice a Siviglia. Non sono andate bene le semifinali di Europa League per le italiane: pareggio per i partenopei e sconfitta per 3 a 0 per i Viola. E allora cosa aspettarsi al ritorno di giovedì 14 maggio? Riusciranno le italiane a passare il turno e approdare alla finale di Varsavia? Be’ i risultati dell’andata non aiutano e il passaggio del turno di Europa League nel ritorno di semifinale sarà difficile.

PASSAGGIO DEL TURNO NAPOLI EUROPA LEAGUE – Partiamo dal Napoli, sicuramente tra le due quella che ha più possibilità di passaggio del turno. Per passare il turno fra una settimana a Kiev nella gara di ritorno, servirà un’impresa. Il Dnipro Arena è uno stadio difficile, un impianto ben conosciuto dagli ucraini dato che ci gioca anche la Nazionale. Per la squadra, ma anche per il Paese, inoltre è un evento essere in semifinale di Europa League. Hamsik l’aveva detto prima della sfida di andata della semifinale di Europa League: “Non ci fidiamo del Dnipro”. Ha avuto ragione il capitano del Napoli. Oltre il miglior Napoli quindi servirà quel pizzico di fortuna che non guasta mai: staccare quindi il biglietto per la finale di Varsavia e non smettere di sognare la vittoria dell’Europa League.  Il Dnipro è una squadra difficile perché usa molto il raddoppio di marcatura. Possono contare su Konoplyanka, un numero dieci che torna molto e si sacrifica e allo stesso tempo è pronto a far partire il contropiede. Poi c’è bomber Kalinic fisicamente un punto di riferimento e che quindi regge benissimo il confronto con Albiol e Britos.
PASSAGGIO DEL TURNO FIORENTINA EUROPA LEAGUE – Altro discorso per il passaggio del turno per la Fiorentina. A differenza del Napoli, il disastro dei Viola a Siviglia non permette di essere ottimisti e quindi di vedere all’orizzonte la finale di Europa League. I viola chiudono l’andata della semifinale in casa con un pesantissimo ko per 3-0. Giovedì 14 maggio al Franchi di Firenze quindi servirà un autentico miracolo per la formazione di Montella. Bisogna dire anche che nell’andata la Fiorentina è stata sfortunata. I viola se la giocano alla pari per un’ora e sprecano delle buone occasioni. Chiudono il primo tempo con un tollerabile 1 a 0. Poi nel secondo crollo totale, ma sopratutto sono pagano gli errori in attacco e in difesa. Il Siviglia ha dimostrato di essere una squadra ormai da Champions e di aver fatto il salto di qualità. Solida, cinica e veloce.

  •   
  •  
  •  
  •