Siviglia Fiorentina 3-0: Vidal e Gameiro stendono la Viola

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui

siviglia fiorentina
RISULTATO SIVIGLIA FIORENTINA
Siviglia Fiorentina termina 3-0 ed ora per la squadra di Vincenzo Montella la qualificazione alla finale di Europa League diventa quasi utopia. Parte forte la Viola che sfiora il gol al 5′ con Mario Gomez che calcia alto da buona posizione, poi al 12′ Carlos Bacca sfiora il gol non arrivando all’interno dell’area piccola su un traversone dell’idolo di casa Reyes. Al 18′ gli uomini di Emery passano: Bacca serve a rimorchio l’accorrente Aleix Vidal che con un diagonale preciso fredda l’immobile Neto; un minuto dopo Mati Fernandez sfiora il gol del pari mandando a lato con Rico praticamente battuto, al 23′ ancora il cileno impegna il portiere degli spagnoli. Ritmi altissimi nel primo tempo che si conclude 1-0, con moltissimi capovolgimenti di fronte e squadre a tratti allungatissime.

Ad inizio ripresa la Fiorentina sfiora il vantaggio con il solito Mati da calcio di punizione ma sono ancora i padroni di casa a trovare il gol: al 52′ Badelj perde una palla in fase d’impostazione, il Siviglia riparte con Vitolo, servizio per Aleix Vidal che batte Neto, non esente da colpe, con un destro sul primo palo e sigla la doppietta personale. Fiorentina che accenna un timido risveglio ma la mazzata è fortissima, praticamente letale: giro palla lento per gli uomini di Montella che non riescono a trovare nessuno spazio nell’area di rigore sivigliana. Al 75′ arriva il colpo del k.o.: azione dell’ottimo Tremoulinas, servizio al centro per Aleix Vidal che a sua volta fa scorrere per l’appena entrato Kevin Gameiro, lesto a mettere il piattone da dentro l’area piccola. Nel finale Montella toglie un inguardabile Gomez per inserire Ilicic ma la sostanza non cambia. L’unica occasione di riaprire il match capita sul destro di Mati, ma Rico in tuffo respinge il pallone. Siviglia Fiorentina finisce 3-0: gli uomini di Emery vedono la finale di Varsavia, alla Viola serve un miracolo al ritorno per sperare.

  •   
  •  
  •  
  •