Napoli Legia Varsavia, scontri tra tifosi: 16 arresti, 3 denunce e 65 fermi

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito

Tifosi Legia
L’allerta a Napoli era alta per l’arrivo di 800 tifosi polacchi, e infatti gli scontri non sono tardati ad arrivare. Secondo quanto riportato da Radio Kiss Kiss Napoli, ci sarebbero stati due episodi: il primo, nel pomeriggio, nella zona dell’aeroporto di Capodichino dove ci sarebbero stati tafferugli tra tifosi napoletani, appoggiati da quelli bulgari, e ultras del Legia Varsavia. Il bilancio è di 7 arrestati napoletani e 2 bulgari.
Il secondo episodio è avvenuto in tarda serata nella zona della stazione ferroviaria (piazza Garibaldi): 7 polacchi arrestati, 3 denunciati e ben 65 fermati per identificazioni in Questura.

I reati contestati a tutti gli arrestati sono rissa aggravata, resistenza e lesione a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato, porto abusivo di oggetti atti ad offendere. Una sola persona è stata trovata in possesso di un coltello con lama superiore ai limiti consentiti dalla legge.
Sempre in serata un gruppo di tifosi polacchi si è diretto in via Marina: a corso Lucci hanno fermato una Mercedes con a bordo 4 ragazzi napoletani e, dopo averli costretti a scendere, hanno incendiato la vettura e picchiato uno dei ragazzi.
Il bilancio totale è di 9 agenti di Polizia feriti per contusioni, un carabiniere ferito per contusioni e ustioni da spray urticante e 3 polacchi con ferite non gravi.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: