Sparta Praga Lazio allerta scontri: appuntamento di 2000 laziali in un punto diverso da quello stabilito dalle autorità

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Sparta Praga Lazio allerta scontri: appuntamento di 2000 laziali in un punto diverso da quello stabilito dalle autorità

Sparta Praga Lazio si giocherà giovedì 10 marzo 2016 alle ore 21:05 allo stadio Letnà di Praga nella Repubblica Ceca e sarà valida per gli ottavi di finale di Europa League 2015-2016. La partita di ritorno andrà in scena allo stadio Olimpico di Roma giovedì 17 marzo. Dopo i disordini avvenuti a Roma in occasione della gara contro il Galatasaray il 25 febbraio scorso, la Lazio ha perso e pareggiato le ultime due partite giocate e i tifosi hanno ampiamente contestato la squadra. Gli uomini di Stefano Pioli cercheranno in tutti i modi di qualificarsi in Europa, ma per farlo dovranno affrontare lo Sparta Praga, una compagine ostica che si trova in seconda posizione nella Liga ceca.

Sparta Praga Lazio, appuntamento in piazza San Venceslao invece che Old Town Square

La polizia ceca è in stato di allerta perché per la partita Sparta Praga Lazio è previsto un esodo massiccio di tifosi laziali. Saranno più di 2000 i supporters biancocelesti che si sono organizzati il viaggio e con vari mezzi raggiungeranno la città. In considerazione dei numerosi scontri del passato, in particolare quelli a Varsavia dello scorso anno, la polizia è preoccupata e teme disordini. I tifosi sono stati invitati dalle autorità a radunarsi in Old Town Squadre, ma gli ultras biancocelesti si sono dati appuntamento presso il monumento Jan Palach, in piazza San Venceslao. La dirigenza della Lazio ha fatto sapere di non approvare la disobbedienza dei tifosi alle autorità locali e ne ha preso le distanze con un comunicato pubblico nel quale invita i tifosi a riunirsi dove hanno deciso le autorità e cioè in Old Town Squadre. La curva Nord ha risposto polemicamente, sottolineando il fatto che per quel che riguarda gli episodi di Varsavia la società laziale se ne è lavata le mani e il presidente aveva definito i tifosi collettori perché cercavano di raccogliere fondi per riportare a casa tutti i tifosi sequestrati. La curva Nord ha ribadito che vuole trovarsi in piazza san Venceslao semplicemente perché desidera visitare la città come fanno le altre tifoserie quando vanno a Roma. Il punto di raccolta non è distante da quello stabilito dalle autorità locali e gli ultras vogliono essere liberi di scegliere dove ritrovarsi senza incorrere in problemi amministrativi e giudiziari. Salvo cambiamenti dell’ultimo minuto, l’appuntamento è fissato per le 16:00 sotto la statua Jan Palach in piazza San Venceslao. Da qui seguirà il corteo per raggiungere lo Stadion Letná e assistere alla partita valida per gli ottavi di finale di Europa League Sparta Praga Lazio.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Lazio, Inzaghi: "Vittoria pesante per la classifica"
Tags: