Probabili formazioni semifinali di andata Europa League

Pubblicato il autore: samantacarrea Segui

JS86799698
Andranno in scena domani sera alle 21:05 i due scontri validi per l’andata delle semifinali di Europa League. Al Madrigal si affronteranno Villarreal e Liverpool; al Donbas Arena, invece, Shakhtar Donetsk e Siviglia.

La squadra di Marcelino, che ha vinto tutte e sei le ultime partite in casa, vede vicinissima la finale del torneo. Il Liverpool, dal canto suo, non accenna a mollare, quindi si prospetta una partita tutt’altro che scontata. Per quanto riguarda le probabili formazioni della sfida, Marcelino Garcia Toral schiererà un possibile 4-4-2: Asenjo; Mario Gaspar, Ruiz, Bailly, Rukavina; Suarez, Trigueros, Bruno, Castillejo; Soldado, Bakambu. Quest’ultimo, trascinatore della formazione, è distante solo un gol dal primo gradino della classifica marcatori. Gli unici dubbi per il tecnico riguardano Costa e Mustacchio, dei quali è necessario valutare le condizioni per sperare almeno nella panchina. Più complessa è la situazione di Jurgen Klopp costretto a rinunciare a ben 8 uomini: Benteke, Origi, Can, Gomez, Rossiter, Henderson, Ings e Sakho. Quest’ultimo sospeso per un’indagine antidoping condotta dall’Uefa. I Reds scenderanno in campo con un probabile 4-2-3-1: Mignolet; Clyne, Lovren, Touré, Moreno; Milner, Lucas Leiva, Lallana, Firmino, Coutinho; Sturridge unica punta.
In precedenza le due squadre si sono scontrate solo una volta, sempre al Madrigal, in occasione di un’amichevole finita sullo 0 a 0. La formazione del Villarreal, che in Liga è quarta, ma non vince da tre partite (due sconfitte e un pareggio nella scorsa giornata con il Real Sociedad per 0 a 0), in Europa sembra inarrestabile -come ricordato- considerando che, in ordine, ha eliminato Napoli (1 a 0), Bayern Leverkusen (2 a 0) e Sparta Praga (2 a 1). Il Liverpool, settimo in Premier, in Europa ha raccolto maggiormente pareggi eliminando Augsburg (0 a 0), Manchester United (2 a 0) e Borussia Dortmund (1 a 1).

12993425_1132020663531825_8855556246131709761_n-500x500_cPer quanto riguarda l’altra semifinale, invece, nei quarti i padroni di casa hanno battuto i portoghesi del Braga; gli avversari, campioni in carica, i connazionali dell’Athletic Bilbao. Lucescu, che dovrà rinunciare all’infortunato Azevedo, che ha problemi al ginocchio dall’inizio di aprile e per il quale non si conoscono i tempi di recupero, schiererà un possibile 4-4-2: Borovyk; Azatsky, Khhocholava, Korkishko, Martinenko; Tatarkov, Danchenko, Kutsenko, Taison; Barilko, Smirnov. Per Emery, invece, le assenze saranno tre: Andreolli, Tremoulinas e Krohn-Delhi, infatti, sono infortunati. Il primo ha problemi al tendine d’Achille, il secondo al tendine del ginocchio, l’ultimo ai legamenti. Il Siviglia si disporrà secondo un probabile 4-2-3-1: Rico; Escudero, Kolodziejczak, Carrico, Mariano; N’Zonzi, Krychowiak; Konoplyanka, Banega, Reyes; Gamiero.
Riguardo ai precedenti tra Shakhtar e Siviglia, bisogna tornare indietro alla stagione 2006/2007 e, precisamente, agli ottavi di Coppa Uefa. L’andata in terra spagnola si conclude con un pareggio (2-2), il ritorno, in Ucraina, vede la vittoria del Siviglia -che si aggiudica il trofeo- nonostante fossero in vantaggio i padroni di casa. La formazione di Lucescu, seconda in campionato, è praticamente imbattuta nella competizione europea. Finora ha eliminato nell’ordine Schalke (0 a 0), Anderlecht (3 a 1) e Braga (1 a 2). Il Siviglia, settimo in Liga, non ha fatto un percorso ottimo né in campionato né in Europa. In ogni caso, però, ha battuto Molde (3 a 0), Basilea (0 a 0) e Athletic Bilbao (1 a 2).

Le semifinali di ritorno si giocheranno giovedì 5 maggio sempre alle 21:05.

  •   
  •  
  •  
  •