Balotelli alla prova Europa League, il Nizza esordisce contro lo Schalke

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
balotelli

Mario Balotelli

Prima giornata di Europa League, primo impegno per il Nizza di Mario Balotelli, in casa contro lo Schalke 04, con i rossoneri caricati a mille dopo la vittoria contro il Marsiglia griffata da una doppietta di SuperMario. Magari, come dice Mourinho, non è la competizione che i calciatori sognano di vincere, ma l’Europa League permette stasera a Mario Balotelli di respirare comunque un po’ di aria continentale con il suo Nizza, assente dall’Europa da 19 anni. Contro lo Schalke, l’italiano sarà di nuovo titolare per continuare a far sognare i tifosi, già conquistati dalla doppietta autografata sulla vittoria contro il Marsiglia, domenica.  Gol che hanno fatto schizzare di nuovo alle stelle la quotazione mediatica dell’ex rossonero, nuovo idolo della curva Populaire Sud che stasera sarà di nuovo piena, sperando in altre giocate decisive. Quelle poi che hanno convinto anche il tecnico Favre a puntare di nuovo su Balotelli, nonostante fosse uscito con dolori a gambe e polpacci dalla sfida al Marsiglia. Scontati visto che non giocava da maggio: “Non avrei pensato tenesse i 90′ – spiega l’allenatore -, visto che avevamo pianificato di sostituirlo alla pausa. Ma si è gestito bene nel secondo tempo e ha fatto un gran gol. E’ inevitabile quindi che giochi di nuovo”. L’idea quindi è che Balotelli possa riposare magari domenica per la trasferta a Montpellier, per poi tornare a disposizione mercoledì per il duello, che potrebbe essere ancora di vertice, contro il Monaco di Raggi, in piena euforia post Champions, dopo l’1-2 ottenuto in casa del Tottenham per il debutto stagionale nella massima competizione europea.

Leggi anche:  Cluj-Roma, Fonseca: "La nostra missione è vincere"

Balotelli:” Ho sbagliato a tornare al Milan, posso vincere il pallone d’oro”

Mario Balotelli è rigenerato dopo sole due settimane al Nizza, ennesima operazione rilancio per SuperMario, che vuole riconquistare anche la nazionale di Ventura. Non sarei mai dovuto tornare al Milan”, queste le parole di Balotelli che ha ammesso di aver fatto un errore a tornare nella squadra rossonera. ” Ho capito solo da due anni l’importanza di allenarsi bene, se lo faccio bene posso vincere il Pallone d’Oro entro i prossimi tre anni”, ce la farà Balotelli a mantenere le sue promesse? A 26 anni il Nizza è davvero l’ultimo treno per lui.

  •   
  •  
  •  
  •