Europa League 2016: magia Sassuolo. Pareggiano Roma e Fiorentina, disastro Inter

Pubblicato il autore: ilaria nespoli Segui
Europa League 2016 primo turno della fase a gironi

Europa League 2016 primo turno della fase a gironi


 

 

L’Europa League 2016 regala emozioni alle italiane impegnate nella prima partita  del primo turno.
Ecco, nel dettaglio tutti i risultati con gli highlights ed i commenti dei protagonisti

 

SASSUOLO-ATLETICO BILBAO 3-0 Highlights: Inizia con un successo, il debutto in Europa League del Sassuolo, che sconfigge l’Atletico Bilbao per 3-0 grazie alle reti di Lirola (al 15′ s.t.), Defrel (al 30′ s.t.) e Politano (al 37′ s.t.). Per gli emiliani è la prima vittoria in Europa, ottenuta peraltro contro un avversario di tutto rispetto, capace di contare nel proprio palmares 8 campionati spagnoli, 23 coppe del Re e 2 supercoppe di Spagna. La scarsa esperienza in campo internazionale del Sassuolo si fa a sentire soprattutto all’inizio, con l’emozione che pesa sulle gambe degli uomini di Di Francesco, impegnati soprattutto a non prendere gol. La scossa per il Sassuolo ha il nome e il volto del giovanissimo terzino spagnolo, Lirola classe 1997, che al 60’salta due avversari e beffa Iago Herrerin con un preciso piatto sinistro. Completano l’opera Defrel alla mezzora del secondo tempo, bravo a sfruttare un retropassaggio maldestro di San Josè, e Politano all’83’, che interrompono la striscia di risultati positivi dei baschi, vittoriosi nelle quattro delle ultime cinque trasferte continentali. Soddisfatto del risultato Eusebio Di Francesco, che ha parlato anche dei tanti cambiamenti nella formazione dopo la sconfitta di Campionato contro la Juventus: “Volevo dare un segnale ai ragazzi, qui si punta sul collettivo e non sul singolo. E’ stato emozionante. Venivamo da una batosta, ci sono tanti nuovi arrivi e assemblarli non è facile. Oggi mi sono piaciuti, siamo stati tenaci e guardinghi nel primo tempo e poi siamo venuti fuori alla grande.”

VIKTORIA PLZEN-ROMA 1-1 Highlights: Si conclude con un pareggio che lascia l’amaro in bocca la prima uscita in Europa League della Roma contro i cechi del Viktoria Plezen, considerata la squadra più ostica del girone romanista. La Roma passa subito in vantaggio al 4′ grazie ad un rigore trasformato da Perotti, concesso per un fallo subito da El Shaarawy nell’area di rigore avversaria. Un vantaggio che però produce un effetto soporifero fra i giallorossi, probabilmente convinti di avere già la vittoria in tasca. Così i cechi prima si fanno vivi al 9′ con un destro centrale di Kace, poi all’11’ pareggiano con un colpo di testa di Bakos che anticipa Juan Jesus e batte Alisson. La Roma subisce il colpo per una buona mezzora, con il tridente El Shaarawy-Perrotti-Iturbe che fatica a dialogare con i compagni. Poi pian i giallorossi crescono nel finale di primo tempo con il palo colpito da Naiggolan al 32′ e il gol fallito da Iturbe al 39′. Neppure l’innesto di Capitan Totti al 72′ permette alla Roma di cambiare il risultato: i ritmi ormai sono bassi e il Viktoria e ben organizzato in difesa.
Deluso del pareggio mister Spalletti:”Dovevamo fare di più e meglio. La partita si era messa bene perché siamo passati in vantaggio e avevamo la possibilità di gestirla. Dovevamo avere più tranquillità e personalità”. Il Gol era evitabilissimo ma in queste partite se non sei bravo a prendere in mano la situazione, loro danno tutto e si buttano al di là dell’ostacolo con anima e corpo.” Infine, “rimandati alla prossima” le seconde linee Iturbe e il giovane centrocampista brasiliano Garson.

Leggi anche:  Risultati Serie A 9° Giornata: Milan ancora vittorioso, il big match Napoli-Roma va ai partenopei

Paok-Fiorentina Highlights: Un punto anche per la Viola impegnata in Grecia contro il Paok Salonicco. Un pareggio a reti inviolate che conferma lo scarso feeling con il gol degli uomini di Paulo Sousa, autori di soli due gol in tre partite. Padrona del gioco per tutti i novanta minuti, la Fiorentina non riesce a concretizzare il tanto gioco creato e le occasioni avute da Kalinic e Babacar in serata no, preferiti a Bernardeschi, Tello e Zarate, risparmiati da Sousa in vista della partita contro la Roma di domenica sera. Se l’attacco fatica, buone notizie arrivano dalla difesa con giovani debuttanti Maxi Olivera e Carlos Salcedo (schierato titolare nel trio difensivo con Gonzalo Rodriguez e Astori), hanno ben contenuto i greci il cui unico vero tiro in porta arriva solo a 5′ minuti dalla fine.
Criticato per l’inedito 3-5-2 messo in campo, Paulo Sousa si mostra ottimista: “La squadra sta crescendo, anche nello spirito di andare a cercare una migliore performance e la vittoria, che stasera avremmo meritato“.

Leggi anche:  Roma, allarme Dzeko per Fonseca: ancora non in condizione; Mayoral scalpita

INTER-HAPOEL BEER SHEVA 0-2 Highlights: Disastro Inter nella prima partita della Stagione in Europa League. Il risultato premia  gli israeliani che dopo 8 minuti, vanno a segno con Miguel Vitor per poi raddoppiare grazie ad una punizione vincente di Buzaglo al 69′ che stende definitivamente un’Inter con poche idee. Parola d’ordine in casa neroazzurra è rimediare alle tante figuracce di questo inizio stagione ( su 4 partite stagionali, questa è la seconda sconfitta a fronte di una sola vittoria) subito domenica contro la Juventus. Se il tecnico De Boer non è apparso così deluso della prestazione della sua squadra (“Abbiamo iniziato bene. Prima del gol avevamo il controllo del match, da qual momento abbiamo perso un po’ la testa“), decisamente diverso è apparso il registro usato dall’ex capitano Ranocchia “Siamo indietro con la condizione, ma con la Juve è una partita a parte, ce la giocheremo fino alla morte perché vogliamo vincerla“.
Con L’Europa League per ora è tutto, appuntamento con il Calcio è già ad oggi con l’anticipo della quarta giornata di Seria A Tim.

  •   
  •  
  •  
  •