Europa League, Inter: dichiarazioni De Boer e highlitghts Inter Hapoel Beer Sheva

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

interDisastrosa Inter all’esordio stagionale in Europa League. I nerazzurri sono stati sconfitti in maniera netta dall’Hapoel Beer Sheva che ha espugnato San Siro con un eloquente 2 a 0. Eloquente perchè ha messo in luce tutti gli attuali limiti di una squadra probabilmente costruita male, nonostante i tanti milioni spesi nel mercato estivo dalla proprietà Suning, e quelli di un allenatore salito in carrozza a preparazione già iniziata e che si è trovato a gestire una squadra non “sua” ma decisa dall’allenatore che lo aveva preceduto e dalla società che vuole immancabilmente tornare sin da quest’anno ad essere protagonista in Italia ed in Europa ( con l’accesso alla prossima Champions League). Ma i fatti, fino ad ora, parlano chiaro e diversamente. L’Inter in campionato è partita non benissimo e la vittoria soffertissima di domenica contro il Pescara, alla luce anche della magra figura fatta dai nerazzurri ieri sera in Europa,  rappresenta proprio un campanello d’allarme preoccupante per Frank De Boer.
La campagna europea dei nerazzurri si sapeva sarebbe stata difficile da affrontare per via delle limitazioni imposte dal Fair Play finanziario che hanno impedito a De Boer di avere in rosa gente del calibro di Jovetic, Kondogbia, Joao Mario e Gabriel Barbosa. Ma l’Inter vista ieri a San Siro contro gli israeliani è stata troppo brutta per giustificare una prestazione del genere soltanto con le tante assenze.  Squadra ed allenatore hanno completamente sbagliato partita. Come successo già contro il Chievo, contro il Palermo ed in parte contro il Pescara. Insomma, così proprio non va e domenica a San Siro arriverà la Juventus…..

Le dichiarazioni di Frank De Boer al termine del match contro l’Hapoel

“Sono dispiaciuto per i tifosi, dopo un avvio difficile, abbiamo avuto qualche azione per fare gol e sino al loro gol abbiamo tenuto il controllo della sfida. Speravo che potessimo segnare, non capisco perché perdiamo la testa dopo lo svantaggio, è una cosa che può capitare andare sotto. Prendiamo sempre gol? Per questo sono arrabbiato. Durante la punizione, Murillo era fuori e dopo il gol subito abbiamo concesso tante occasioni. Potevamo segnare prima noi, pazienza è andata così, da ora in poi possiamo solo migliorare”,

Sulla gara di domenica contro la Juventus

“Sono sicuro che se crediamo in noi stessi e se siamo concentrati, possiamo fare male alla Juventus. Giochiamo ogni tre giorno in questa fase e dobbiamo gestire al meglio la rosa. Il mio dovere è guardare nel lungo periodo”.

Highlights Inter Hapoel Beer Sheva

  •   
  •  
  •  
  •