Analisi Europa League: Rapid Vienna-Sassuolo

Pubblicato il autore: matteo pietrosante Segui

europa-league-1Questa sera alle 21:05 gli austriaci del Rapid Vienna ospiteranno all’Allianz Stadion gli sfidanti emiliani del Sassuolo per giocare la partita valevole per la III giornata di Europa League.
I ragazzi di Di Francesco hanno assolutamente bisogno di punti trovandosi attualmente in uno dei gironi più equilibrati della competizione (tutte e 4 le squadre hanno 3 punti in classifica), e vogliono replicare quanto fatto in casa contro il Bilbao, dove vinsero per 3-0, dimenticando invece l’amara sconfitta per 3-1 contro i belgi del Genk.
Il mister italiano non potrà contare su elementi importanti della sua rosa, specie in prospettiva offensiva, come Berardi, Missiroli e Duncan tutti e tre ancora fermi ai box.
Al netto delle assenze il Sassuolo probabilmente scenderà in campo così: Consigli a guardia della porta, al centro della difesa Paolo Cannavaro verrà affiancato da uno tra Acerbi e Antei, sulle fasce sembrano confermati Peluso e Lirola, le chiavi del centrocampo difensivo sono affidate a Magnanelli che al suo fianco avrà Biondini e Pellegrini ( uno dei due, causa turnover, potrebbe cedere il posto a Mazzitelli gia dal 1′), in attacco Eusebio Di Francesco sembra aver optato per un tridente che vedrà protagonisti Politano sulla facia destra e l’ex Cesena Defrel su quella sinistra con al centro dell’attacco Mitra Matri.
Parliamo ora degli avversari Viennesi del Sassuolo.
I ragazzi di mister Mike Buskens non stanno vivendo un buon periodo in campionato dove si ritrovano quinti dietro gli acerrimi rivali dell’Austria Vienna (che simultaneamente giocheranno contro la Roma all’olimpico) e sono alla disperata ricerca di risultati e punti visto che in Europa si trovano in un girone che non gli rende inarrivabile la qualificazione.
I Viennesi scenderanno in campo presumibilmente con un 4-2-.3-1 che vedrà protagonisti: tra i pali Strenbinger, in difesa Pavelic, Dibon, Schosswendter, Schrammel, a centrocampo a fare da filtro per le retrovie ci saranno Grahovac e Mocinic, mentre giocheranno più avanzati a sostegno dell’attacco Schaub, Schwab, Traustason, in attacco unica punta il brasiliano Joelinton.
La scelta di schierare un solo attaccante non deve trarre in inganno il Sassuolo, infatti il Rapid Vienna per capitalizzare le azioni offensive spesso si serve dei tre centrocampisti che in campionato hanno realizzato complessivamente 10 reti (difatti Schaub è il miglior marcatore della squadra), non sono numeri eccezionali invece quelli di Joelinton in 11 partite fin qua affrontate ha violato la rete avversaria solo 3 volte. Di Francesco sembrerebbe conscio della reale matrice del pericolo austriaco ed ha previsto sia per Magnanelli sia per Biondini un ruolo di sostegno alla difesa e sicuramente dovrà essere loro premura impedire gli inserimenti dei tre centrocampisti del Rapid Wien.
L’atmosfera sarà calda allo Stadion (lo stadio più all’avanguardia d’Austria e inaugurato quest’estate) e si attendono tra i 10.ooo e i 15.000 tifosi viennesi pronti a sostenere la propria squadra e una delegazione emiliana di Ultrà del Sassuolo che conterà circa 1.000 tifosi.
L’atmosfera sarà calda anche sulle panchine dove da una parte Mike Buskens è stato fortemente criticato dai tifosi del Rapid Wien e, nonostante l’appoggio quantomenoapparente della dirigenza, non può di certo stare tranquillo; dall’altra parte Eusebio Di Francesco, solidissimo alla guida del Sassuolo, vuole comunque risollevare le aspettative dei tifosi neroverdi che dopo un buon inizio di stagione stanno faticando a trovare non tanto risultati quanto un gioco convincente, ne è dimostrazione la partita vinta per il rotto della cuffia in rimonta al Mapei Stadium contro il neopromosso Crotone, inoltre il mister vuole anche dare la dimostrazione alla dirigenza del patron Squinzi di poter competere anche in ambito internazionale.
Queste erano le prerogative e gli antefatti di una delle quattro partite che vedranno coinvolte delle squadre italiane, speriamo domani di poter parlare di una vittoria dei ragazzi di Di Francesco.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: