Roma vs Viktoria Plzen, le pagelle: Dzeko super, Perotti di rabona, Iturbe in ripresa

Pubblicato il autore: Paolo Bellosta Segui

Europa League Roma, i possibili avversari nei sedicesimi di finale

Ecco le pagelle di Roma vs Viktoria Plzen. Il match dell’Olimpico è stato, come ci si aspettava, una passeggiata per gli uomini di Spalletti. Dzeko si esalta e conferma la sua vena realizzativa con una tripletta, Perotti disegna calcio e Salah spreca qualcosina di troppo. Strootman non incide mentre Bruno Peres spinge poco e difende male: queste le sole note negative di una serata perfetta.

ALLISON 6,5 – Il portiere della Roma non può farci nulla in occasione del gol, anzi compie anche un intervento prodigioso sul 2-1. La sua parata su Bakos salva il risultato.

BRUNO PERES 5 – Anche in una  serata del genere, qualche nota negativa dev’esserci per forza. Bruno Peres sta vivendo un periodo di appannamento e le sue difficoltà sono evidenti. Non spinge quasi mai e si fa trovare impreparato in occasione dell’azione che porta al gol avversario.

RÜDIGER 6 – Uno dei suoi cross vale l’assist a Dzeko per il 2-1, va anche detto che le responsabilità sul pareggio sono  sue e di Peres.

FAZIO 6 – Anche lui, come tutta la retroguardia della Roma, si fa infilare sull’1-1. Non concede altro e prova anche a farsi vedere, con poca fortuna, in avanti.

EMERSON PALMIERI 6,5 – E’ il migliore della difesa di Spalletti: corre, lotta, crossa. Una spina nel fianco per gli avversari, a differenza di Bruno Peres spinge in maniera costante.

NAINGGOLAN 6 – Le polemiche degli ultimi giorni hanno inciso sulla sua prestazione, il Ninja lotta come sempre ma non incide. Cresce nell’ultima mezz’ora quando i ritmi si allentano.

PAREDES 6,5 – Si vede per la prima volta con la traversa colpita su punizione a inizio ripresa, mentre per tutto il primo tempo resta fuori dal gioco della Roma.

STROOTMAN 5,5 – Appesantito, lento, fuori dal gioco: lo Strootman degli ultimi mesi non è più un valore aggiunto per la banda di Spalletti. La crescita di Paredes mette a rischio la sua titolarità, dall’olandese ci aspettiamo un altro rendimento. Dall’89’ Gerson s.v.

SALAH 5,5 – Dorme per buona parte del primo tempo e si sveglia a tempo scaduto con un tiro che sfiora il palo. Arriva vicino al gol in altre occasioni, se ne mangia anche uno lisciando la palla. Tanta corsa e tanto movimento ma poca qualità per il gioiellino egiziano: i tifosi della Roma sperano che si sia tenuto i gol per occasioni più importanti.
Dall’83’ De Rossi s.v.

ITURBE 7 – E’ sicuramente il migliore del primo tempo: tanta corsa e tanta qualità. Crea confusione, mette in ansia la difesa ospite e fa ammonire due avversari, l’Olimpico lo applaude e lui prende fiducia. Spalletti avrebbe dovuto lasciarlo giocare fino alla fine, peccato vederlo uscire dopo 63 minuti.

Dal 63’ PEROTTI 8 – Quando entri in campo per mezz’ora e fai un assist, segni di rabona e sfiori un altro gol, cosa puoi fare di più? Cosa può volere ancora il tuo allenatore? Perotti è una gemma, qualità pura, la Roma lo sa bene e se lo coccola.

DZEKO 8 – C’era una volta il brutta anatroccolo dell’attacco giallorosso… Ora pare di vedere un cigno, un giocare letale e concreto che segna tanto in tutte le competizioni. Una rete nella ripresa e due nel secondo tempo: 15 gol complessivi. I numeri dicono tutto.

  •   
  •  
  •  
  •