Programma Sedicesimi Europa League: calendario partite e orari oggi 16 febbraio

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui

Programma Sedicesimi Europa League 16 febbraio 2017: tutte le partite e gli orari

Oggi giovedì 16 febbraio torna il grande calcio dell’Europa League, con l’andata dei sedicesimi di finale. Le italiane rimaste in corsa nella competizione europea sono la Roma e la Fiorentina, che se la vedranno, in trasferta, rispettivamente contro il Villarreal e il Borussia Moenchengladbach: due partite durissime per gli uomini di Spalletti e Paulo Sousa, non proprio fortunati nel sorteggio dello scorso 12 dicembre. Ma sono tantissime le partite interessanti in questo turno ad eliminazione diretta (le gare di ritorno sono in programma tra una settimana). In questo articolo vedremo, nel dettaglio, il programma sedicesimi Europa League nel dettaglio, andando ad analizzare tutte le partite.

Calendario Sedicesimi Europa League 16 febbraio 2017: le gare delle ore 19

Kransodar-Fenerbahce ore 17 
La sfida che aprirà i sedicesimi di finale di Europa League vedrà di fronte il Kransodar, quinto in classifica nel campionato russo, e il Fenerbahce che, nonostante gli importanti investimenti nel mercato estivo, fatica nella Super Lig turca (quarta posizione a -8 dal Besiktas primo). Ecco dunque che il cammino europeo delle due squadra diventa fondamentale per dare la svolta decisiva alla stagione.
KAA Gent-Tottenham 
Sulla carta gli inglesi sono favoritissimi in questa partita. I padroni di casa hanno ottenuto l’accesso ai sedicesimi di finale (come secondi) grazie ad un gol al 95esimo di Coulibaly, nell’ultima sfida del girone. I ragazzi di Pochettino, invece, sono retrocessi dalla Champions League e ora rientrano tra i favoriti alla vittoria della finale dell’Europa League.
Olympiacos-Osmanlispor 
I greci sono primi nella campionato ellenico con ben tredici punti di vantaggio sul Panionios, secondo in classifica. Ovvio, dunque, che Paulo Bento e i suoi ragazzi cercheranno con forza la qualificazione agli ottavi di finale. L’Osmanlispor, però, ha come obiettivo quello di avanzare il possibile in Europa, visto il deludente rendimento nel campionato  turco
Borussia M’Gladbach-Fiorentina 
Trasferta insidiosissima per la Viola: i tedeschi sono retrocessi dalla Champions League e sono tra le squadre più attrezzate in questa competizione. La qualificazione dei ragazzi di Sousa dipenderà molto dal risultato di questa sera.
AZ Alkmaar-Lione 
La dirigenza del club transalpino qualche giorno fa ha parlato chiaro: l’obiettivo primario stagionale è provare ad arrivare in fondo in Europa League. Il primo scoglio da superare sono gli olandesi dell’AZ, arrivati secondi nel proprio girone alle spalle della corazzata Zenit.
Astra-KRC Genk 
Probabilmente il match meno intrigante dei sedicesimi di finale: i romeni hanno ottenuto la qualificazione nell’ultimo turno dopo il pari con la Roma, la compagine belga si è qualificata come prima nello stesso girone del Sassuolo, mettendosi alle spalle anche l’Athletic Club.
Ludogorets-Copenaghen 
Entrambe le squadre fanno il loro debutto in questa edizione di Europa League, dopo la retrocessione dalla Champions.
Celta Vigo-Shakhtar Donetsk 
Partita meno scontata di quanto si possa pensare: gli spagnoli stanno disputando una buonissima stagione agli ordini di Eduardo Berizzo. Gli ucraini sono i favoriti ma sarà una doppia sfida apertissima ad ogni risultato.
Rostov-Sparta Praga 
I padroni di casa sono retrocessi dopo essersi qualificati come terzi nel girone di Champions alle spalle di Atletico e Bayern Monaco. I cechi, invece, hanno stravinto il girone K, estromettendo dalla competizione squadre come Inter e Southampton.

Programma Sedicesimi finale Europa League: le sfide delle ore 21,05

Villarreal-Roma
Al Madrigal va in scena una delle partite più interessanti dei sedicesimi Europa League. Gli spagnoli, sesti nella Liga, sono una squadra difficile da affrontare, soprattutto in casa. I ragazzi di Spalletti, dunque, si giocheranno buona parte della qualificazione già stasera.
Anderlecht-Zenit San Pietroburgo
A Bruxelles l’Anderlecht ospita una delle favorite alla vittoria finale del torneo. I russi hanno stravinto il proprio girone e proveranno a chiudere il discorso qualificazione già stasera. I bianco malva, però, sono una buona squadra, in modo particolare tra le mura amiche.
Hapoel Beer Sheva-Besiktas
Gli israeliani, insieme all’Astra, sono la rivelazione della prima parte di Europa League: il club si è classificato secondo nel girone K, eliminando l’Inter (vittoria sia a Milano che in casa) e il Southampton. Il Besiktas, retrocesso dalla Champions, vuole un ruolo da protagonista nell’Europa League.
Legia Varsavia-Ajax Gara molto equilibrata, almeno nei pronostici: i polacchi arrivano dalla Champions e in casa danno del filo da torcere a chiunque (vedi Real Madrid), i Lancieri sono una squadra giovane ma con una discreta esperienza in campo europeo.
Manchester United-Saint Etienne
I ragazzi di Mourinho sono i candidati principali alla vittoria della competizione. La squadra francese sembra essere la vittima sacrificale di questi sedicesimi di Europa League. Ma nel calcio può accadere di tutto, soprattutto contro uno United altalenante nelle prestazioni.
PAOK-Schalke 04
I tedeschi puntano all’Europa League, visto il campionato anonimo (11esima posizione con appena 25 punti). Lo stadio Toumba, però, è tra i più caldi del continente, ed uscire con un buon risultato da lì è veramente ostico.
Athletic Club-APOEL
La squadra basca è tra le squadre più interessanti della competizione e vanta un ottima esperienza negli anni precedenti. L’APOEL, però, dopo aver vinto il gruppo B vuole stupire ancora.

  •   
  •  
  •  
  •