Roma, Dzeko mai così decisivo. De Rossi:” Il rinnovo? La Roma ha altre priorità”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
roma dzeko

Roma Dzeko fa volare i giallorossi

Dzeko trascina la Roma alla vittoria contro il Villarreal con una fantastica tripletta che porta a 28 i gol stagionali del bosniaco, attuale capocannoniere dell‘Europa League. L’ex Manchester City si candida prepotentemente per la Scarpa d’Oro, duellando con i più grandi centravanti d’Europa. Dopo un primo anno difficile, fatto di infortuni e critiche, Dzeko in questa stagione sta vivendo il suo miglior momento della carriera. Il cigno di Sarajevo punta a migliorare il suo record personale di gol segnati in una sola stagione, 36, fatto segnare con il Wolfsburg nella stagione 2008/2009. Il cambio di modulo adottato da Spalletti ha sicuramente giovato a Dzeko, che riesce con facilità a finalizzare il lavoro dei fantasisti giallorossi.

Il numero 9 giallorosso si trova a meraviglia con tutti, specie con Salah, l’intesa tra i due è ai limiti della perfezione. L’ingresso dell’egiziano contro il Villarreal ha spaccato la partita, la Roma era in un momento di sofferenza, con gli spagnoli che spingevano al massimo. Una volta entrato Salah non c’è stata più partita, la tripletta di Dzeko ha chiuso sia il match del Madrigal che il discorso qualificazione. Una Roma cinica dunque, tra i giallorossi ennesima grande prova di Federico Fazio, che ha comandato con sapienza una difesa diventata molto solida. La linea a tre con l’argentino, Manolas e Rudiger è diventata molto affidabile, le amnesie di inizio stagione sono un lontano ricordo. Nella serata del Madrigal nota di merito anche per Emerson Palmieri, ormai assoluto padrone della fascia sinistra. Fossimo nel c.t. azzurro Ventura faremmo più di un pensierino al giovane e talentuoso esterno di origine brasiliana.

Leggi anche:  De Rossi torna nel calcio?

Roma, Dzeko fa volare Spalletti, Florenzi e De Rossi le spine giallorosse

Dzeko sta facendo volare i giallorossi in questo momento della stagione, ma non ci sono solo rose e fiori per Spalletti. Innanzitutto c’è da valutare il dramma sportivo che ha colpito Alessandro Florenzi, costretto a fermarsi di nuovo quando il rientro sembrava vicino. Il centrocampista della Roma verrà operato oggi, se venisse confermata la rottura del crociato la sua stagione sarebbe già finita. Una vera sciagura per il maratoneta giallorosso, anche perché Spalletti contava molto sul rientro di Florenzi per lo sprint finale della stagione. Altra spina a Trigoria è il rinnovo di Daniele De Rossi, il cui contratto con la Roma scade il prossimo giugno. Qualche settimana fa sembrava tutto in dirittura d’arrivo, ma nel post Villarreal il veterano giallorosso ha confessato:”Rinnovo? Nessuno mi ha chiamato, la Roma avrà altre priorità oppure hanno perso il mio numero...”. Un velo di ironia che forse nasconde un po’ di amarezza, considerato che De Rossi sta giocando una stagione ad altissimi livelli, per continuità e rendimento. La Roma però deve restare concentrata, nel prossimo turno di campionato c’è il Torino di Belotti, i granata all’andata travolsero i giallorossi, ma quella era decisamente un’altra squadra.

  •   
  •  
  •  
  •