Milan-Aek Atene, per Montella squadra che perde non si cambia. Kalinic in panchina

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Milan-Aek Atene

Milan-Aek Atene, torna Kalinic

Milan-Aek Atene, Montella non cambia. Tre sconfitte consecutive in campionato, ma il Milan non cambia. Montella anche in Europa league prosegue sulla strada del 3-5-2.Il vestito giusto” sembra essere questo, magari con qualche accorgimento. Contro l’Aek Atene ci saranno tanti cambi, ma il modulo resta quello.”Non cambio, sono convinto che questo sistema di gioco è il migliore per i giocatori che ho a disposizione. Ho fatto qualche errore, ma sto cercando l’abito giusto per la mia squadra”. Così il tecnico rossonero ha sconfessato le ipotesi di cambi tattici, come un ritorno al 4-3-3 o prove di 4-4-2. Questa sera ci saranno tanti cambi rispetto al derby. In difesa mancherà Romagnoli, anche Zapata e Gomez sono out. Insieme a Musacchio e Bonucci ci sarà Rodriguez, nell’insolito ruolo di terzo difensore a sinistra. Sulla fasce confermatissimo Borini a destra, con Calabria a sinistra. In mezzo turno di riposo per Biglia e Bonaventura, con Locatelli e Montolivo al loro posto. Anche Kessiè dovrebbe andare in panchina. L’ivoriano ha giocato tantissimo in questo inizio di stagione, anche in nazionale e forse ha bisogno di allenarsi più che di giocare. Al posto dell’ex atalantino dovrebbe tornare dal primo minuto Calhanoglu. Dopo la squalifica nel derby il turco ha una grande chance per convincere i tanti scettici.

Leggi anche:  Dove vedere Torino-Milan Primavera: streaming gratis e diretta tv?

In avanti ci sarà la coppia André Silva-Cutrone. I due sono piaciuti nel secondo tempo contro l’Inter e avranno la possibilità di giocare dal primo minuto. Il portoghese vuole confermarsi bomber di coppa, mentre il giovane azzurro vuole bissare il gol partita segnato contro il Rijeka nell’ultimo turno di Europa League. In Milan-Aek Atene si rivedrà Kalinic. Il centravanti croato ha smaltito il problema ai flessori e presumibilmente giocherà uno spezzone di partita n vista del Genoa.

Milan-Aek Atene, un solo obiettivo per i rossoneri: vincere

Milan-Aek Atene, una vittoria per prendere ossigeno. Montella e i suoi hanno una sola medicina per curare i loro attuali mali, vincere. Tre punti contro i greci metterebbero praticamente al sicuro la qualificazione ai sedicesimi di Europa League. I rossoneri hanno 6 punti, l’Aek Atene 4. Una vittoria permetterebbe a Bonucci e compagni di affrontare il girone di ritorno del gruppo di Europa League in modo molto sereno. In campionato c’è tanto terreno da recuperare, quindi i titolari devono conservare energie nei turni europei.

Leggi anche:  Il commento di Ziliani sul Derby: "L'eliminazione del Milan è solo colpa di Ibrahimovic. Conte che esulta al goal di Eriksen..."

Il Milan non vince una partita dal 28 settembre, quando vinse all’ultimo respiro contro il Rijeka. Le sconfitte contro Sampdoria, Roma e Inter hanno allontanato di molto gli uomini di Montella dalla zona Champions League. Genoa, Chievo, Juventus e Sassuolo questi gli impegni dei rossoneri prima della prossima sosta. Quattro partite nelle quali i rossoneri dovranno cercare di fare più punti possibile. Vincere questa sera per archiviare la pratica qualificazione in Europa League e concentrarsi sul campionato. Montella sa bene di non poter più permettersi battute d’arresto, in Italia e in Europa. Dalle cose formali alle cose concrete. Il Milan deve cominciare a correre, altrimenti la stagione dei sogni potrebbe tramutarsi in un incubo senza fine.

  •   
  •  
  •  
  •