Italia-Bulgaria, tutti i precedenti e le curiosità

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

Italia

I PRECEDENTI TRA ITALIA E BULGARIA

Stasera a Palermo andrà in scena il match tra Italia e Bulgaria, valevole per le qualificazioni a Euro 2016 in Francia. Le due nazionali si sono già affrontate 18 volte, e il bilancio è tutto a favore degli azzurri di Conte: nove vittorie, sette pareggi e due sconfitte, 32 i gol fatti e 16 quelli subiti.

Il primo confronto è un’amichevole disputata nel 1966 a Bologna, e vide l’Italia guidata da Edmondo Fabbri primeggiare sugli avversari con un sonoro 6-1. Mentre la prima gara ufficiale venne disputata a Sofia, con i bulgari che s’imposero per 3-2 in una gara valevole per la qualificazione all’Europeo del ’68 (torneo poi vinto dagli azzurri).

Italia e Bulgaria si sono affrontate per due volte ad un Mondiale: la prima volta nel 1986 in Messico nella gara inaugurale del girone terminata 1-1 con gol di Altobelli; la seconda volta in occasione della semifinale del torneo disputato negli Usa nel 1994, quando una doppietta di Roberto Baggio al Giants Stadium di New York trascinò l’Italia di Sacchi in finale (la partita finì 2-1 per gli azzurri, con gol bulgaro di Stoichkov su rigore).

Le due squadre si sono scontrate anche nel girone degli Europei del 2004 in Portogallo: la squadra di Trapattoni s’impose per 2-1 grazie ai gol di Perrotta Cassano, ma la vittoria al 94′ non bastò per approdare ai quarti in virtù del famoso “biscotto” fra Svezia e Danimarca.

L’ultima partita disputata in casa risale al settembre 2013, giocata proprio al Renzo Barbera, quando un gol di Gilardino sbloccò la gara valevole per la qualificazione ai Mondiali brasiliani.
In ordine cronologico l’ultimo match tra i leoni e gli azzurri risale a circa 6 mesi fa: nella gara di andata per le qualificazioni a Euro 2016, gli italiani si ritrovarono in vantaggio grazie all’autogol di Minev dopo quattro minuti, poi dopo il sorpasso bulgaro un gol di Eder all’esordio in nazionale fissò il risultato sul 2-2.

ITALIA BULGARIA, I PRECEDENTI A PALERMO

L’Italia ha già disputato 12 incontri sul campo della Favorita di Palermo, dove risulta imbattuta da 8 partite.
Un vero e proprio fortino per gli azzurri, che hanno vinto 10 incontri, pareggiandone uno solo (2-2 contro la Repubblica Ceca nel 2004 in amichevole) e perdendo una sola gara: l’unica sconfitta degli azzurri nel capoluogo siciliano è datata novembre 1994, quando la Croazia s’impose per 2-1 grazie alla doppietta di Davor Suker (gol italiano di Dino Baggio).
I gol segnati sono stati ben 23, quelli subiti solo 7.

L’ultimo match disputato in Sicilia risale a poco meno di un anno fa, quando la seconda partita di qualificazione agli europei  contro l’Azerbaijan fu decisa nel bene e nel male da Giorgio Chiellini: il difensore della Juve portò in vantaggio la nazionale al 44′ con un colpo di testa su azione da calcio d’angolo, poi nella ripresa nel tentativo di anticipare un attaccante bulgaro mandò il pallone nella propria rete alle spalle di Buffon al 76′. Ma sei minuti più tardi si fa perdonare l’errore con una doppietta fondamentale per i tre punti.

L’ARBITRO

Ad arbitrare il match di domani sarà il russo Sergej Karasev, internazionale dal 2010.
Per lui un unico precedente positivo per gli azzurri: ha diretto infatti la prima gara dell’ “era Conte”, che ha visto l’Italia battere per 2-0 l’Olanda grazie ai gol di Immobile e De Rossi.

CURIOSITÀ

– Tra i convocati della Bulgaria figura Ivajlo Cocev, centrocampista attualmente in forza al Palermo. Tra le vecchie conoscenze troviamo anche Valeri Bojinov, ex attaccante di Lecce, Fiorentina e Juve (attualmente in forza al Partizan Belgrado).
– Per il capitano della nazionale italiana, Gianluigi Buffon, sarà la 150° gara con la maglia azzurra (staccando di 14 presenza Fabio Cannavaro, secondo in classifica a quota 136). Il suo esordio è datato 29 ottobre 1997, nella partita Russia-Italia (1-1), spareggio di qualificazione ai Mondiali del 1998.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: